.

La nuova esilarante, provocante, toccante esibizione di Tommaso Lencioni.

Pensare vuol dire inventare. Tutto il resto – citazioni, note a piè di pagina, indice, riferimenti, copia-incolla, bibliografia delle fonti, commenti… – può passare per preparazione, ma presto cade nella ripetizione, nel plagio e nel servilismo. All’inizio, imitare per formarsi non ha niente di disonorevole: bisogna imparare. Ma poi conviene dimenticare questa ferula, questo “format per”, alleviato. Innovare. Pensare trova. Un pensatore è un troviero, un trovatore. Imitare ripete, e il suo riflesso ritorna. Scoprire non capita spesso. Il pensiero, la rarità.

Quando la letteratura, che è dolce se paragonata al mondo reale e alla vita incarnata, entrambe più dure, imita lo sprigionarsi della nascita e si immerge in acque battesimali, quando inventa e disegna figure così belle come Ulisse, Don Chisciotte, Don Giovanni o il Grande Inquisitore, ci fa accedere a una somma analoga, a una sintesi virtuale e cognitiva, che equivale, nel dolce, a quelle che il Grande Racconto ci mostra quando, duri, appaiono il ferro, l’alluminio o il manganese; a quelle che l’evoluzione fa emergere quando vengono alla luce un certo gabbiano nel cielo, sulla terra il giaguaro o il lamantino nei mari; a quelle che popolano le mitologie di feticci e di idoli; a quelle che il corpo produce in gesti adattati, quando cammina, salta, corre; alle leggi che scopre quando nuota liquefacendosi e quando salta credendo di volare; alla figura che la miracolosa maternità fa venire al mondo, poi al gesto finale, e più dolce, di dare un nome.

Michel Serres, IL MANCINO ZOPPO – dal metodo non nasce niente, Bollati Boringhieri, 2016, Torino.

ESTRATTI

1. Love is a song that never end – BAMBI, registi vari, Walt Disney production, USA, 1942
2. Cinnamon – SOCIALISMO TASCABILE (Prove tecniche di trasmissione), Offlaga Disco Pax, Italia, 2005
3. I racconti della signora Maggi – SALÒ o LE 120 GIORNATE DI SODOMA, Pier Paolo Pasolini, Italia, 1975
4. L’inno del corpo sciolto – QUANTO T’HO AMATO, Roberto Benigni, Italia, 2002
5. I racconti della signora Maggi – SALÒ o LE 120 GIORNATE DI SODOMA, Pier Paolo Pasolini, Italia, 1975
6. Arrivo in ufficio – IL DIAVOLO VESTE PRADA, David Frankel, Usa, 2006
7. Ceruleo – IL DIAVOLO VESTE PRADA, David Frankel, Usa, 2006
8. Bullismo – SHAMELESS, st4 ep6, John Wells, Usa, 2011- in corso
9. Il ristorante – THE BLUES BROTHERS, John Landis, Usa, 1980
10. Empatia – HANNIBAL, serie tv, st1 ep1, Bryan Fuller, Usa, 2013-2015
11. La mangusta e il serpente – HANNIBAL, serie tv, st1 ep1, Bryan Fuller, Usa, 2013-2015
12. Finalmente ha chiuso – RATATOUILLE, Brad Bird e Jan Pinkava, USA, 2007
13. Non amo la gastronomia – RATATOUILLE, Brad Bird e Jan Pinkava, USA, 2007
14. Prospettiva – RATATOUILLE, Brad Bird e Jan Pinkava, USA, 2007
15. Roti de cuisse – HANNIBAL, serie tv, st2 ep6, Bryan Fuller, Usa, 2013-2015
16. Chiudi quella bocca – GRAN TORINO, Clint Eastwood, Usa, 2008
17. Avete da accendere? – GRAN TORINO, Clint Eastwood, Usa, 2008
18. Lo sciopero del sole – INIZIALI BÌ-BÌ, Bandabardò, Italia, 1998

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=81676
Stampa Post