Il personale del commissariato di Polizia di Pescia salva un uomo che si era gettato nel fiume

Il personale del commissariato di Polizia di Pescia salva un uomo che si era gettato nel fiume. Giurlani “Complimenti a tutti quelli che hanno partecipato a questo salvataggio”.

Il sindaco di Pescia Oreste Giurlani ha seguito con apprensione la vicenda che si è svolta nella mattinata di mercoledì 28 ottobre 2020, quando un uomo, sembra per un tentativo di suicidio comunque in corso di accertamento, è caduto nel fiume Pescia, all’altezza del ponte S.Francesco.






“Essendo successo a pochi passi dal comune, è stato ancora più drammatico per noi – dice il sindaco Giurlani-. Da quello che ho saputo, sembra che l’uomo sia fuori pericolo e questo è quello che conta. Ringrazio sentitamente il personale del commissariato di Polizia di Pescia per il tempestivo ed efficace intervento che ha permesso, insieme all’ausilio di un vigile del fuoco, di estrarre l’uomo dall’acqua e mettergli i vestiti degli stessi agenti addosso per scongiurare la possibilità di una ipotermia. Queste persone hanno dimostrato capacità, coraggio e determinazione e per questo hanno la gratitudine della comunità che rappresento. Importante è stato anche il ruolo di una signora che stava portando a spasso il cane e che ha avuto il sangue freddo di chiamare i soccorsi e di urlare all’uomo di girarsi per poter essere aiutato. Ora si svolgeranno le indagini che stabiliranno meglio i contorni di una vicenda che non pare collegata a questa emergenza sanitaria, ma per ora ci vuole cautela”.

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=82439
Stampa Post