I nuovi senzacasa per coronavirus

Anche in questi giorni alcuni senzacasa sono morti in strada per freddo. Le conseguenze del coronavirus non sono solo drammatiche per l'elevato numero dei morti e per le migliaia di ricoverati gravi nelle terapie intensive di tutta Italia, ma anche per la chiusura di molte attività commerciali e tanti licenziamenti che hanno messo in difficoltà molti cittadini, i quali, nel giro di pochi mesi, non potendo più far fronte alle spese primarie di sopravvivenza, sono stati costretti a vivere per strada, nell'estrema condizione di senzacasa, ai livelli più estremi e critici di sopravvivenza. Questo è 'Il Senzacasa Sauro, detto il Paguro', un mio disegno a penna dedicato con vicinanza di pensiero e solidarietà a tutti i senzacasa, e realizzato forzatamente con la mano sinistra nel periodo in cui avevo il braccio destro bloccato per le fratture multiple e scomposte al polso destro.



Bruno Pollacci

Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=83949
Stampa Post