AMICI DI PALP, IL SINDACO DEVE MARTELLARE IL GOVERNO

Potere al Popolo sragiona (vedi http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=84038[#]).

Diciamo un po''di verità:

Senza il sostegno locale IMT non avrebbe mai potuto consolidarsi. Si trattava di far nascere una nuova università pubblica (e non privata...ma perché negate l'evidenza?!?!). Comunque a IMT gli stipendi di professori e ricercatori sono pagati dallo stato. La Fondazione paga le strutture e finanzia borse di studio e progetti di ricerca. Quindi, per quanto riguarda la BSL, la Fondazione o il Comune non possono pagare il personale che lo stato rifiuta di assumere. inoltre la BSL è un istituto che ha più di due secoli di storia. Esiste dal XVIII secolo ed è da sempre statale. Sarebbe gravissimo se, per le inadempienze del governo italiano finisse a carico del territorio. Sarebbe auspicabile che il Comune e la Fondazione contribuissero allo sviluppo della Biblioteca, ad ampliarne le attività. Ma lo stato deve fare il suo dovere. Già abbiamo un conservatorio di musica nato statale e finito a carico del Comune di Lucca. Per la BSL lo stato italiano si vergogni e provveda!! Trovano i soldi per i redditi a chi non fa nulla a giornate e non trovano i soldi per assumere due o tre nuovi dipendenti?!?!? Vergogna, vergogna, vergogna!! Il Sindaco dovrebbe agire con estrema durezza e con atti anche estremi, ma non certo pagare un bibliotecario.

Questo post ha 2 commenti

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=84064
Stampa Post