Fiducia Governo Conte, Mallegni (FI): saràla distruzione del paese

Fiducia Governo Conte, Mallegni (FI): “Questi sono ancora qui a governarci e ci resteranno a lungo disintegrando il nostro grande e capace Paese”

Forza Italia è orgogliosa di non essersi mai mischiata a Conte&Company, agendo sempre e comunque nell’interesse delle famiglie e delle imprese

“Ogni tanto è necessario far sollevare il fumo e aspettare di scorgere ‘l’arrosto’ per capire realmente cosa resta per cena. Altra regola è capire chi ha apparecchiato e organizzato questa cena. Mi perdonerete se ho sfruttato l’arte della cucina e dell’ospitalità per iniziare questo breve percorso storico, ma è necessario per comprendere il motivo per il quale siamo ancora qui a discutere il futuro del Governo Conte” commenta così il Senatore di Forza Italia Massimo Mallegni la fiducia ottenuta dal governo Conte.

“Forza Italia non ha mai avuto dubbi nello scegliere da che parte stare e infatti si trova saldamente all’opposizione dal 2018. Non siamo stati noi a far partire la legislatura con il Governo Conte e avremmo potuto evitarlo, avremmo potuto restare compatti come cdx e chiedere a gran voce delle nuove elezioni subito nel giugno 2018” si legge nella nota.

“Così non è andata – purtroppo – trovandoci quindi a subire due governi di chi aveva perso le elezioni politiche. E’ evidente che il ‘Conte2’ sia peggiore del primo, in quanto spostato completamente a sinistra e con una visione folle e ormai superata di stato assistenziale e con le mani nell’economia reale. Ma anche il primo Governo i suoi danni li ha fatti: dal Decreto Dignità, che ha distrutto il mondo del lavoro, a quota 100 e reddito di cittadinanza votati come la salvezza del paese ma che hanno, in realtà, prodotto un mare di fannulloni sul divano, un aumento del lavoro nero e nessun nuovo posto di lavoro” continua Mallegni.

“Potrei continuare all’infinito sugli errori del primo Governo Conte, come il decreto “Spazza Corrotti” che ha ridotto i diritti costituzionali delle persone e cancellato garanzie serie per la libertà individuale, ma in realtà la questione è che questo Governo non ha avuto una visione reale delle cose, non concedendo mai investimenti per le infrastrutture e reali contributi per le imprese che ormai, purtroppo, non hanno più prospettive” si legge ancora.
“Adesso questi qua che ci governano sono ancora lì e ci resteranno a lungo e continueranno a disintegrare questo nostro grande e capace Paese”.

“In questi anni Forza Italia ha affermato la propria posizione politica, all’inizio forse poco compresa, ma oggi in forte ripresa, dimostrandosi l’unica che ha prodotto atti e provvedimenti concreti diretti esclusivamente allo sviluppo economico e a sostegno delle imprese e delle Famiglie italiane. Siamo infatti l’unica forza politica ad aver prodotto un progetto di utilizzo del Recovery Fund, sostenendo gli scostamenti di bilancio necessari alla costruzione dei ristori, purtroppo scritti male e utilizzati peggio” prosegue il senatore azzurro.

“Siamo orgogliosi di non esserci mai mischiati con la gestione Conte&company, dimostrando coerenza e responsabilità, tentando ogni giorno di modificare e migliorare i provvedimenti di questa sgangherata maggioranza di un Governo ‘zoppo’ ”.

“Oggi assistiamo ad uno spettacolo che non ci piace, non certo per i modi in cui si è sviluppata la crisi – che rispecchia i dettami di costituzionale – ma per i contenuti di un’azione di Governo lontano dai reali bisogni delle famiglie e delle imprese, che opera senza prospettiva di rilancio del paese” si legge ancora.
“Forza Italia spera sempre di tornare al cospetto degli italiani, uniti con le forze del cdx, per governare finalmente questo meraviglioso Paese – conclude Mallegni – ma l’obiettivo dovrà essere migliorato tornando a guidare la coalizione, con l’equilibrio e la competenza necessaria a tutti i livelli per tornare a vincere”.
“Finisco come ho iniziato: non dimentichiamoci di chi ha ‘apparecchiato e organizzato la cena’, perché farlo sarebbe non riconoscere la vera storia di questa barbarie di Governo”.

Questo post ha 1 commenti

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=84091
Stampa Post