Al via i lavori da 140mila euro scelti col percorso di partecipazione PorcariLab

Un parco riqualificato a Rughi, un marciapiede e un guardrail in Padule


Dall’immaginazione dei laboratori alla realtà dei cantieri. Inizieranno a breve i lavori a Rughi e in Padule che sono stati selezionati direttamente dai cittadini con una votazione online al termine del percorso partecipativo PorcariLab curato da Tiziana Squeri di Eubios e cofinanziato dalla Regione Toscana.

Grazie allo stanziamento complessivo di 140mila euro di risorse comunali nasceranno a Rughi L’isola dei bambini, dalla riqualificazione del parco giochi dell’area Don Turno Simi, e nel Padule il percorso pedonale con marciapiede sulla via Fossanuova, all’incrocio con via Boccaione, e la messa in sicurezza con guard rail del pericoloso 'curvone' di via Fossanuova, nelle vicinanze dell'impianto fotovoltaico.

I progetti ‘vincitori’ sono stati scelti fra i quattro che erano stati presentati e discussi nelle assemblee pubbliche svolte sul territorio, prima della pandemia di Covid-19. La decisione è avvenuta fra il 19 maggio e il 7 giugno dello scorso anno e l’1 luglio sono stati annunciati pubblicamente i risultati. Adesso, a meno di sei mesi di distanza, è stato chiuso il bando per i lavori ed è stata firmata la determina di affidamento. Terminati i passaggi burocratici successivi alla stipula del contratto entrambi i cantieri potranno vedere la luce.

Soddisfatto per l’esito del primo percorso partecipativo di questo genere mai avviato sul territorio del Comune di Porcari il sindaco, Leonardo Fornaciari: “Coinvolgere le persone nella progettualità delle opere sul territorio - dice - è stato un grande risultato di PorcariLab. Decine di residenti hanno dedicato il loro tempo per discutere, e poi decidere, le opere migliori per la propria comunità di riferimento. Il tutto in un confronto ampio e libero che ha rappresentato una preziosa esperienza per la nostra amministrazione”.

Il consigliere delegato al territorio di Rughi, Pietro Ramacciotti, sottolinea l’importanza dell’opera scelta dai cittadini: “A Rughi - commenta - è passato il progetto di rivalorizzazione del parco Don Turno Simi, dedicato al parroco che per oltre 45 anni ha animato la vita sociale e culturale della comunità di Rughi. Nascerà un parco inclusivo, accessibile, allegro nei colori, concepito con sistemi di sicurezza e di fruibilità, in gomma colata. Offrirà un'oasi di svago, di gioco e di relazione ai bambini, ai ragazzi e ai loro accompagnatori proprio nel cuore di Rughi, dove sono già presenti il Centro anziani e la palestra Ludec. Un luogo che dovrebbe diventare il centro di incontro e di svago per tutto il paese”.

“In Padule - aggiunge il consigliere delegato per il Padule, Simone Giannini - si è deciso di investire nella sicurezza stradale. I cittadini hanno deciso per la realizzazione di un nuovo marciapiede che metterà in sicurezza quei pedoni di via Fossanuova che spesso utilizzano quel tratto di strada per passeggiare. E sono sempre di più. L’opera, inoltre, renderà più gradevole la zona anche dal punto di vista estetico. Inoltre sarà messo in sicurezza il tratto del curvone, troppe volte luogo di incidenti stradali, con un guard rail di oltre cento metri. A completamento della riqualificazione della zona c'è anche l'illuminazione su via Boccaione, realizzata attingendo a un altro capitolo di bilancio del Comune”.

L’intera procedura è stata seguita dall’assessore ai lavori pubblici e vicesindaco, Franco Fanucchi: “Abbiamo deciso - spiega - di destinare 140mila euro del bilancio comunale, molto più dei 60mila previsti inizialmente, a quello che potremmo definire un esperimento riuscito, visti anche i numeri della partecipazione. Uno strumento, quello del bilancio partecipativo, utile anche per coinvolgere più frequentemente i cittadini e responsabilizzarli su manutenzioni e decoro”.

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=84248
Stampa Post