Musica al Camelieto: Effenberg chiude la rassegna con un concerto sotto le stelle

Perelli, l'organizzatore: “Un'esperienza unica che ci ha portato in un'altra dimensione: che sia la premessa per un festival musicale?


E' lucchese e, grazie alla narrazione e alla poesia della sua musica, si è fatto strada nel panorama cittadino e non solo.
E' Stefano Pomponi, in arte Effenberg, il protagonista dell'ultimo appuntamento al Camelieto che ha visto nel mese di luglio l'alternarsi di ritmi e cantautori diversi sempre nell'ottica di regalare serate uniche nel loro genere.

Effenberg salirà su quello che è un anfiteatro naturale domani sera, giovedì 29 luglio, e delizierà il pubblico, con la sua voce un po' Battisti e un po' Battiato ma senza mai perdere la propria identità, con le proprie creazioni, frutto di due dischi all'attivo e uno in uscita nel 2022 che vedrà collaborazioni importanti. Mai banale, si distingue nel saper esprimere un potente stupore emotivo, alternando nei sui testi immagini poetiche e ironia che trasmette agli ascoltatori, trascinandoli in un piacevole viaggio tra sorrisi e riflessioni.

“Non ci sono ancora stato – afferma Effenberg, riferendosi al Camelieto di Sant'Andrea di Compito – ma sono emozionato di suonare in un posto così suggestivo. Insieme a me ci saranno Paolo Sodini, Emmanuele Modestino, Piero Perelli e Filippo Guerrieri: suoneremo per le camelie e per tutti coloro che avranno voglia di venire ad ascoltarci”.

Un contesto insolito, quello del Camelieto, che grazie a questo ciclo di eventi, che purtroppo giunge al termine, ha visto transitare artisti del calibro di Andrea Biagioni, Sgrò, Fogg, La Serpe D'Oro e in ultimo appuntamento Effenberg, domani sera.
Musica sotto le stelle nelle notti d'estate: questo il format che si è rivelato un successo per questa stagione.
“La musica al Camelieto è stata un'esperienza a 360 gradi – afferma Piero Perelli, organizzatore dei concerti – Il silenzio e la suggestione del luogo hanno portato i musicisti e il pubblico ad immergersi completamente in un'esperienza diversa e unica fin dai primi passi per raggiungere l'anfiteatro naturale che ha accolto i vari concerti, entrando così in un'altra dimensione. Queste esperienze sono state la dimostrazione di quando il suono del silenzio accoglie ogni nota con grande importanza”.

“Un'esperienza sicuramente da riproporre presto e, chissà, un festival musicale in partenza?”, lancia la sfida Perelli che si è dedicato completamente alla realizzazione di questo cartellone, che si è rivelato indubbiamente una novità inaspettata e sorprendente.

“Un grazie speciale va ad Augusto Orsi – conclude Piero Perelli -, al Camelieto che ci ha accolti, a tutti i musicisti che hanno partecipato e al pubblico che ci ha regalato grandi emozioni”.

L'evento, domani 29 luglio, è gratuito e avrà inizio alle 21.30.

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=87756
Stampa Post