Barsanti (Difendere Lucca): “In consiglio comunale il Pd ha bocciato se stesso”

Lucca, 22 settembre – Il consigliere Fabio Barsanti commenta la bocciatura della sua mozione

che proponeva di studiare nuove forme di rappresentanza e partecipazione sulla base delle ex circoscrizioni. “Ho citato una proposta presente nel programma elettorale di Tambellini del 2012. La maggioranza è riuscita a bocciarla, contraddicendo se stessa”.




“La maggioranza - scrive Barsanti - continua nella bocciatura sistematica di ogni proposta proveniente dall’opposizione. Fra gli esempi il no all’intitolazione di una via ai giudici Falcone e Borsellino, o al ripristino del fontanello in via Nottolini, o ancora a un tavolo per migliorare la sicurezza sulla via Nuova per Pisa. Questa volta però ha toccato l’apice: ha bocciato un’idea che lo stesso Tambellini aveva proposto nel 2012”.




“La mia mozione chiedeva di valutare la possibilità di istituire, a costo zero, nuovi organi di rappresentanza organizzati sullo schema territoriale delle vecchie circoscrizioni. Una proposta - continua Barsanti - che mutuava un punto del programma di Alessandro Tambellini nel 2012. In Consiglio, per mettere alla prova la maggioranza, ho citato direttamente il testo di Tambellini: il risultato è stato tragicomico, il Pd ha bocciato se stesso con veemenza”.




“Se non ci fossero in ballo gli interessi di Lucca e dei lucchesi - conclude Barsanti - ci sarebbe da ridere. Ma la cosa è grave e l’amministrazione ha così bocciato uno strumento di partecipazione reale per la cittadinanza, dimostrando ancora una volta che gli interessi di partito prevalgono sul bene comune”.








Fabio Barsanti
Consigliere comunale

Questo post ha 1 commenti

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=88650
Stampa Post