I frati di Piero, Del Ghingaro e Pancheri....

Lucca in Diretta pubblica un intervento sulla pagina Facebook del Sindaco di Viareggio dal titolo “Un pezzo di Lucca se ne va”, in riferimento all’ordinanza di sgombero del Comune di Lucca per il Chiosco fuori Porta S. Maria. C’è, naturalmente, anche il giudizio: “i più buoni danno la colpa alla burocrazia, quelli cattivi alla disattenzione e alla mancata volontà di qualche amministratore locale”. Uno si domanda che c’azzecca il Sindaco di Viareggio con i “frati zuccherati e profumati” di fuori Porta S. Maria e, a parte il richiamo al ricordo infantile dei profumi e dei sapori che tanto rimanda alle madeleine proustiane, non sa trovare risposta plausibile, anche perché chissà “quante tradizioni cancellate, sapori globalizzati” si sono verificati negli ultimi anni nei Comuni di Capannori e di Viareggio! Forse anche là valevano e valgono le regole e le leggi, la famosa burocrazia. Ma tanto è. Qualcosa bisogna pur dire per arrivare a parlare di Lucca e dei suoi Amministratori. E, non potendo per ora imboccare la via maestra, si preferisce utilizzare vicoli e sentieri per vedere l’effetto che fa. Ma, tranquilli! A Lucca si voterà nel giugno del prossimo anno a Viareggio fra quattro anni. Avremo tutti tanto tempo per verificare quanto sarà alta la capacità di difendere quel Comune dall’attacco dei “sapori globalizzati” in nome della difesa delle “tradizioni” viareggine.
Il Segretario del Circolo Centro Storico del PD
Roberto Panchieri

Questo post ha 8 commenti

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=89115
Stampa Post