PENSIONI

- in Italia ci sono 22,4 milioni di pensionati di 15,9 milioni percepiscono una pensione mensile inferiore a 1000 euro;


- in Italia negli ultimi 20 anni le pensioni sono state svalutate rispetto al costo reale della vita del30%;


- in Italia i giovani andranno in pensione con il sistema contributivo ed una pensione che con 40 anni di contributi sarà inferiore al 50% dello Stipendio ;


- in Italia il governo Draghi anziché incrementare le pensioni medie/basse bloccate anche dall'infame controriforma Fornero, nella prossima finanziaria propone :
a) nel 2022 di poter andare in pensione con 64 anni di età con 38 anni di contributi;
b) nel 2023 con 65 anni di età e 39 di contributi oppure 66 anni di età e 38 di contributi;
c) dal 2024 ritorno pieno alla Fornero con 67 anni di età .


- nelle proposte del governo non ci sono incrementi nemmeno per i 5 milioni di pensionati al minimo (540 euro mensili);


- non ci sono nemmeno indicazioni per permettere alle future generazioni di avere pensioni decenti attraverso il ripristino del sistema retributivo.


- DICONO che in Italia l'INPS spende troppo per le pensioni... ma e' un BLUFF , perche' considerano spese pensionistiche anche quelle che l'INPS spende per i periodi di malattia dei lavoratori, i periodi di Cassa integrazione dei lavoratori, la copertura delle liquidazioni ai lavoratori delle aziende fallite... che sono spese assistenziali dove in tutti gli altri Paesi Europei sono a carico dello Stato e non dell'INPS. !


ECCO PER CHE COSA OCCORREREBBE SCIOPERARE E BLOCCARE I PORTI! ALTRO CHE GREEN PASS..


Umberto Franchi

Questo post ha 4 commenti

Estratto da www.lavocedilucca.it/post.asp?id=89210
Stampa Post