• 0 commenti
  • 19/02/2024 18:42

CS Pugilistica Lucchese - attività 17 e 18 febbraio

È tornata in scena nel fine settimana la Pugilistica Lucchese, impegnata su più fronti sui ring della Toscana con tre atleti. 

Il primo a calcare il quadrato a Livorno sabato 17 febbraio, in occasione dell’interregionale Toscana-Campania, è stato lo Schoolboy 54kg Matteo Porcu, che si è confrontato con Andrea Corridori (Fight Gym Grosseto), intervenuto per sostituire il pugile campano che si è rivelato indisponibile all’ultimo momento. Un’occasione d’oro per il lucchese di rifarsi dell’avversario che lo avevo sconfitto del match del debutto, che è stata colta prontamente. Porcu ha infatti dimostrato i propri miglioramenti imponendosi per tutte e tre le riprese con un avversario che non ha comunque sfigurato, rivelandosi ancora un avversario ostico. La pressione applicata costantemente dal pugile nostrano non ha infatti consentito a Corridori di esprimersi al meglio, portando così ad una netta vittoria per Porcu. 

Domenica 18 l’azione si è invece spostata a Firenze, sul prestigioso ring del Torneo Nepi, la competizione che ha attirato atleti di livello da tutto il centro-nord d’Italia, in cui due pugili lucchesi hanno disputato la finale. 

Prestazione non convincente quella dello Junior 46kg Federico Inguaggiato, che ha fronteggiato Ramir Santangelo (Boxe Piovese). Nonostante la bravura dell’atleta piovese, infatti, l’incontro sembrava essere alla portata di Inguaggiato, che si è infatti aggiudicato la prima ripresa. Dal secondo round, però, il lucchese ha iniziato ad accusare un calo tanto fisico quanto di concentrazione, perdendo di misura il round, per poi perdere in modo netto il terzo. La sconfitta che ne è conseguita ha quindi lasciato l’amaro in bocca allo staff tecnico lucchese, che ha visto sprecare una buona occasione di portare a casa il primo posto nella categoria.  

Altra storia invece per lo Junior 57kg Leonardo Fantile che, opposto in finale a Matteo Marchis (Pugilistica Cascinese), continua a dimostrare i suoi rapidi e significativi miglioramenti. Trovatosi davanti un picchiatore, aggressivo e pericoloso, Fantile ha infatti saputo adattare la sua boxe all’avversario, concentrandosi sul gioco di gambe per evitarne gli assalti e sul colpire l’avversario di incrocio ed in uscita. Il risultato di questo atteggiamento sono state tre riprese vinte e, di conseguenza, la medaglia d’oro del Torneo per il lucchese.  

I giovani atleti della Pugilistica Lucchese si preparano ora a rientrare in azione nelle mura amiche questo fine settimana. Tra sabato 24 e domenica 25, infatti, la sede della Pugilistica Lucchese ospiterà le fasi regionali dei campionati italiani Schoolboy e Junior maschili. Ai primi impegni della massima competizione nazionale prenderanno infatti parte numerosi pugili lucchesi, tra cui anche i tre impegnati nel corso di questo fine settimana. 

Gli altri post della sezione

Derthona – Bcl

 Ancora una trasferta p ...