• 0 commenti
  • 12/04/2024 16:01

Riapertura Ciclo Pedonabile di Via Lombarda e Via dell’Ave Maria: non è sicura

Riapertura Ciclo Pedonabile di Via Lombarda e Via dell’Ave Maria:

secondo Lido Moschini e Gianluca Lommori del coordinamento di

Fratelli d’Italia Capannori, non è sicura.

Dopo una lunga attesa, la ciclo pedonabile di Via Lombarda e Via dell’Ave Maria

sta per essere riaperta al pubblico. Tuttavia, mentre ci prepariamo ad accogliere

nuovamente pedoni e ciclisti, è necessario porre l'attenzione su alcune questioni

rilevanti per la sicurezza e l'utilità di queste infrastrutture.

La domanda posta durante il consiglio del 13 luglio 2022 da parte di FdI riguardo

alla riapertura della ciclo pedonabile di Via Lombarda ha finalmente trovato una

risposta. Tuttavia, ciò che doveva essere un fiore all'occhiello della mobilità dolce

si è trasformato in un percorso che presenta serie preoccupazioni per la sicurezza

dei pedoni e dei ciclisti.

L'assessore ha annunciato la riapertura imminente della ciclo pedonabile di Via

Lombarda, insieme all'avvio dei lavori di manutenzione della pavimentazione

nell'autunno del 2022. Tuttavia, oltre alle soluzioni fantasiose di progettazione che

hanno caratterizzato alcuni tratti, come le curve ceche nei pressi del cimitero di

Lammari, e le problematiche evidenti dello stato attuale della pavimentazione,

sorgono domande legittime riguardo alla sicurezza e alla praticità di questi

percorsi.

È innegabile che la ciclo pedonabile di Via Lombarda e Via dell’Ave Maria presenti

un certo grado di pericolo per gli utenti. La mancanza di una progettazione che

tenga conto della sicurezza degli attraversamenti, come la mancanza di specchi

per consentire ai pedoni di verificare la presenza di biciclette o altri pedoni prima di

immettersi sulla strada, è una grave lacuna che mette a rischio la sicurezza di chi

utilizza questi percorsi.

Inoltre, l'alta densità di attività commerciali e abitazioni lungo le piste ciclabili può

portare a conflitti e situazioni pericolose per gli utenti. È fondamentale che

l'Amministrazione prenda provvedimenti immediati per garantire la sicurezza di

coloro che utilizzano questi percorsi, implementando misure di sicurezza adeguate

e considerando attentamente le esigenze di tutti gli utenti della strada.

In conclusione, mentre accogliamo con favore la riapertura della ciclo pedonabile

di Via Lombarda e Via dell’Ave Maria, non possiamo ignorare le serie

preoccupazioni riguardanti la sicurezza di questi percorsi. È essenziale che

l'Amministrazione agisca

tempestivamente per affrontare queste questioni e garantire che queste

infrastrutture servano veramente il loro scopo di promuovere una mobilità

sostenibile e sicura per tutti.

Lido Moschini e Gianluca Lommori

coordinamento di Fratelli d’Italia Capannori

Gli altri post della sezione

Qualcosa non torna!

Ieri ho qui letto l'artico ...