• 0 commenti
  • 22/04/2024 19:43

Inaugurata la rassegna teatrale itinerante “Condominio Femminile”

 

Grande successo di pubblico sabato sera ad Artè per la prima rappresentazione teatrale nell’ambito del progetto “Condominio Femminile”.

E’ toccato a Cecilia Carmassi, a nome della associazione, introdurre lo spettacolo, raccontando l’origine del progetto promosso dalla associazione La Città delle Donne ODV, e ringraziare il Comune di Capannori, rappresentato dall’Assessore Giordano Del Chiaro, per la collaborazione che ha consentito l’inserimento di tre spettacoli all’interno del programma per la riapertura della sala  dopo lunghi e importanti lavori che la rendono oggi più accogliente e dotata di tutte le attrezzature tecniche necessarie.

La rassegna (realizzata con il patrocinio e la collaborazione della Provincia di Lucca, e dei Comuni di Altopascio e Porcari che ospiteranno altre rappresentazioni nei prossimi mesi) è stata possibile grazie al contributo e la partecipazione di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Anteas Lucca OdV, AVIS Piana di Lucca- Valle del Serchio, Sezione soci di Lucca Unicoop Firenze, SPI CGIL lega di Lucca e Pescaglia e Coordinamento donne SPI CGIL Provincia di Lucca.

Ma l’attenzione della serata è stata tutta per la protagonista Elisabetta Salvatori che con il suo “COME GLI SCAMBI DEL TRENO” ha interpretato Madeleine Delbrêl, coinvolgendo il pubblico in un racconto che attraverso il percorso, umano, spirituale e di impegno sociale di una donna che, nata a inizio novecento e morta ancora molto giovane nel 1964, ha consentito agli spettatori di attraversare  due guerre ed altre rivoluzioni politiche e sociali per condividere e lasciarsi affascinare dalla scelta di Delbrêl di dedicare la sua vita alle persone più fragili e meno visibili, nelle periferie operaie.

Elisabetta Salvatori con il suo monologo ha coinvolto e raccontato la storia di una vita tanto significativa e ancora poco conosciuta, ma ha saputo sollecitare le coscienze degli spettatori ad una autentica attenzione per le persone che incontriamo, con le loro storie e i loro bisogni.

La rassegna prosegue con due nuovi appuntamenti ad Artè, sempre ad ingresso gratuito: sabato 4 maggio “L’ANTICO GRIDO DELLA TERRA – DEMETRA” di e con Simona Generali e Romina Malagoli , e sabato 25 maggio “ANCHE LE OCHE ZAMPETTANO… lo diceva don Lorenzo Milani” con il gruppo Donne di Maglia dell’Associazione Teatrale Nando Guarnieri.

Il programma è in costante aggiornamento sul sito https://www.cittadelledonnelucca.it/ dove potranno essere consultate le schede illustrative dei diversi spettacoli.

“Elisabetta Salvatori con il suo monologo ha coinvolto e raccontato la storia di una vita tanto significativa e ancora poco conosciuta, - ha commentato Emanuela Bianchi presidente de La Città delle donne ODV - ma ha saputo sollecitare le coscienze degli spettatori ad una autentica attenzione per le persone che incontriamo, con le loro storie e i loro bisogni. Per noi il riscontro positivo del pubblico è la conferma, oltre che della bravura di Salvatori  anche dell’utilità del linguaggio teatrale per affrontare temi anche complessi e per far conoscere protagoniste della storia che faticano a trovare spazio nei percorsi tradizionali di studio e approfondimento culturale”


Si ringrazia Massimo Bianchini per le foto 

Gli altri post della sezione

Puccini Festival

Tra le numerose caratteris ...