• 3 commenti
  • 01/08/2022 08:40

Le considerazioni del PD

Hanno ragione i capigruppo dei gruppi consiliari di maggioranza nel dire che ci vuole tempo e che non possono cambiare Lucca in dieci giorni. Il problema, infatti, non è questo. Il problema è che ancora non abbiamo intravisto che cosa e come vogliono cambiare. Per ora siamo nella più assoluta continuità, quando va bene, o nella improvvisazione, come la gestione dell’ultima fase del Summer Festival. Siamo in attesa. Lo siamo sui temi della cultura, ad esempio. Una volta dato lustro alla Fortezza Augusta è tempo che si presenti una qualche proposta credibile e realizzabile, ad esempio, sul tanto citato appuntamento del centenario pucciniano, per il quale ci sono finanziamenti cospicui. Invece non c’è un’idea, tanto che bisogna andare a Viareggio a consulto con il Sindaco- sostenitore al ballottaggio. Va bene la collaborazione, ma se tale deve essere, allora deve essere di tutti e paritaria e, soprattutto, si deve andare al confronto con una proposta. L’Assessore alla Cultura, se c’è, batta un colpo. Discorso quasi simile per i temi del Commercio. Ho letto l’intervista dell’Assessore e ho capito che, al di là di una apprezzabile buona volontà e di qualche promessa azzardata, non c’è una visione di insieme e ancora non si sa da dove cominciare per tentare un effettivo rilancio di un settore che più di altri ha subito l’impatto con le trasformazioni della modernità. Dell’Assessore al Turismo abbiamo per ora avuto modo di apprezzare le sue capacità di accoglienza dei visitatori, ma lui è l’Assessore non una guida turistica. Da lui si richiede ben altro, un ben altro che siamo ansiosi di vedere visto lo slancio con cui si è presentato. Altrettanto dicasi sul Piano Operativo, su cui è calato uno strano silenzio. Ne deduco che chi tanto lo ha criticato forse si è reso conto che quanto fatto non è decisamente male e che, pertanto, c’è difficoltà a selezionare le osservazioni pervenute, fra l’altro dovendo attentamente evitare possibili conflitti di interesse. Detto questo ho la sensazione netta che, pur in fase di rodaggio, questa Amministrazione Comunale abbia una grandissima difficoltà a dimostrare cosa intende per cambiamento, quel cambiamento tanto ossessivamente sbandierato in campagna elettorale. Queste sono considerazioni che la Maggioranza farebbe bene a tenere di conto. Un suggerimento ai capigruppo: evitate, per favore, il vittimismo infantile; tranquilli, nessuno vi vuole “criminalizzare”.

Il Segretario del Circolo Centro Storico del PD

Roberto Panchieri

I commenti

Una brutta persona non può che pensare e dire brutture, sempre, comunque. se poi la persona è anche vuota e inutile come il segretario PD cittadino, mi pare ovvio che dirà cose vuote e inutili.

Lercioman - 04/08/2022 19:39

Cari pd avete fatto più danni voi on italia e Lucca che Attila era un fiore prezioso. Non vi dico cosa vi farei quello che i comunisti russi hanno fatto al loro popolo ma quello non vi interessa.

anonimo - 02/08/2022 17:20

Egregio segretario del Circolo Centro Storico del Partito Democratico
tra le sue “considerazioni” provi a inserire anche questa: provi a considerare quanto sarà difficile per questa Amministrazione riparare i danni fatti dalla precedente.
Provi, ad esempio, a considerare quanto sarà complicato rimediare ai danni prodotti dall’ecomostro di San Concordio, edificato con gran sciupio di milioni pubblici, consumo di suolo, depauperamento ambientale, senza il rispetto delle conformità urbanistiche e, fatto davvero clamoroso, in assenza di una precisa finalità. Pensi, egregio Segretario, quanto costerà l’ecomostro solamente di manutenzione. Pensi ancora che il candidato sindaco del Pd, figlio di un noto notaio cittadino, non sapendo esattamente che cosa fare dell’ecomostro, proponeva una pista di pattinaggio, se non sbaglio… La pista di pattinaggio più costosa e impattante del pianeta! L’unica sarebbe l’abbattimento, come si fa tutti gli ecomostri, ma pensi come sarà difficile e complicato.
Pensi ancora, esimio Segretario, come si potrà rimediare alla catastrofica situazione della raccolta e della gestione dei rifiuti malamente riorganizzata dal precedente assessore all’ambiente (sempre figlio dello stesso notaio e poi candidato sindaco) con l’acquisto di costosissimi e disfunzionali cassonetti.
Pensi ancora, illustre Segretario, a quanto sarà difficile gestire il recupero della Manifattura Tabacchi dopo che la precedente Amministrazione ne ha svenduto una porzione consistente, per una cifra miserrima e senza nessuna precisa motivazione, e senza nessun vincolo preciso, a un acquirente la cui identità è ancora opaca.
Insomma, inclito Segretario, per il momento provi a dare una risposta a queste domande. Sinceramente non credo che lei possa, né voglia. Ma la capisco, la sua funzione è un’altra: brutto lavoro il suo.

Anonimo - 01/08/2022 16:13

Gli altri post della sezione

IO VOTO

L’ Italia, 60 milioni di ...

fanno quasi tenerezza

Lucca Civica, Pd, Raspini ...

Mario Draghi

Mario Draghi premiato stat ...

Cavalcavia Viale Europa

Certo che il cavalcavia di ...