• 0 commenti
  • 18/08/2022 19:11

PRESENTAZIONE Libro di Alberto Sacchetti

Un  romanzo storico, ambientato nel Rinascimento italiano fra misteri, arte, intrighi, amore e morte, vede un Leonardo da Vinci giovane accusato di omicidio. È un giallo mozzafiato “Il delitto di Leonardo”, l’ultima opera del giornalista e scrittore Alberto Sacchetti pubblicato da Eclettica Edizioni. Il libro sarà presentato sabato 20 agosto alle ore 19 nella sede dell'Associazione culturale Lazzaro con spazio espositivo, in via Pascoli 8/A a Forte dei Marmi. Interverranno l'artista Domenico Monteforte che porterà i saluti dell'associazione e presenterà lo scrittore, col quale ha più volte collaborato, e l'autore. Alla fine un rinfresco.

Nel libro Leonardo da Vinci si muove nella Firenze dei Medici negli anni 1483 e 1484 all’ombra di una potente Confraternita. Alcune sue opere d’arte, come la Vergine delle Rocce, nascondono un messaggio gnostico che mette in discussione il rapporto tra fede e conoscenza. Personaggi realmente esistiti, come Andrea del Verrocchio, Lorenzo dei Medici e l’enigmatico frate Luca Pacioli, e personaggi di fantasia si incontrano e si confrontano in una città che nasconde segreti noti solo a pochi eletti. Leonardo, accusato di aver ucciso un importante banchiere e mercante, membro della Confraternita, finisce in prigione. Numerosi indizi e testimonianze puntano l’indice contro di lui. L’artista di Vinci è stato l’ultimo a vederlo per consegnargli un misterioso quadro. Due investigatori, uno della repubblica di Firenze e l'altro mandato da Milano dal duca Ludovico Sforza, indagheranno per portare alla luce la Verità. La storia si sviluppa tra numerosi colpi di scena che tengono il lettore col fiato sospeso fino alla fine. L’arte di Leonardo, raccontata come non è mai stato fatto, porta il lettore nella dimensione esoterica del messaggio leonardesco. La sua tecnica dello sfumato e le tappe del suo cammino artistico giovanile, sotto l’ala del Verrocchio, uniscono come in un magico puzzle la fantasia del racconto alla realtà storica. I personaggi, uomini e donne di quei tempi, si muovono tra Firenze, Milano, Roma e Massa.

È stato proprio Leonardo ad uccidere il mercante? Come è stato assassinato questo importante membro della potente Confraternita? Quali segreti si celano dietro questo omicidio? Che ruolo riveste l’arte in questa vicenda dove amore e morte si fondono insieme?

La storia, che nasce dal ritrovamento di un antico manoscritto, è frutto della fantasia pur avendo importanti riferimenti e agganci con la realtà storica. Il romanzo è arricchito da un contributo del critico d'arte Giammarco Puntelli che permetterà al lettore di fare luce su alcuni capolavori di Leonardo.

Gli altri post della sezione

E sento l'Onda

Un saluto poetico, oggi co ...

Non vi lasceremo sole

Non vi lasceremo sole Tam ...