• 4 commenti
  • 26/08/2022 19:46

Lucca, una città “da consumare” ?

Silenziata temporaneamente la querelle sul taglio degli alberi l’attenzione della città è rivolta ai provvedimenti di Giunta relativi alla difesa del decoro urbano e alla modifica delle regole di accesso alla ZTL. Personalmente ritengo comprensibile un provvedimento che impedisca che nel Centro Storico (direi dovunque) si creino situazioni che palesemente offendano il concetto di decoro. Pertanto giusto impedire e punire i cosiddetti bivacchi o cose similari; altra cosa è imporre il divieto di “sedersi” all’interno dell’intera area del Centro Storico, comprese le Mura Urbane. Questa scelta è sbagliata e, credo, illegittima, comunque tale da prestarsi a forme di interpretazione della norma totalmente prive di oggettività e chiarezza. Sarà interessante, ad esempio, verificare quanto verrà rispettata la norma nelle zone della cosiddetta Movida. Penso, pertanto, che la Giunta dovrebbe apportare qualche elemento di maggiore chiarezza, tanto più che la severità di questo provvedimento cozza con la permissività introdotta dal secondo provvedimento, quello sulla ZTL. Capisco che ci sono promesse elettorali da onorare; non mi scandalizzo di certo, ma bisogna essere un minimo coerenti. Allargare praticamente a dismisura gli ingressi e le percorrenze delle automobili dei turisti che raggiungono le strutture ricettive significa aumentare considerevolmente il traffico nel Centro Storico e, dunque, negare la necessità di proteggerne quel decoro che con apposito provvedimento si è deciso di tutelare. Molto facile prevedere le giuste rimostranze e proteste che giungeranno dai residenti. Ancora non è pienamente chiaro cosa intenda fare la Amministrazione Comunale per il rilancio del Centro cittadino, anche se mi pare che si vada silenziosamente affermando la linea di chi pensa che Lucca debba essere più una città “da consumare” che una città “da vivere” e in cui vivere.


Il Segretario del Circolo Centro Storico del PD

Roberto Panchieri

I commenti

Panchieri non si preoccupi, in tutti questi anni avete abituato la Polizia Municipale di Lucca ai vostri standard, e loro si sono felicemente allineati, quindi non controlleranno niente e lasceranno fare tutto come adesso.

Anonimo - 29/08/2022 08:04

Potevamo cominciare a fare qualcosa di serio, dopo anni e anni di bischerate ""di sinistra", laddove "bischerate" intendesi provvedimenti a costo zero, inutile fumo negli occhi, panchine rosse, specchietti per allodole, fuffa, questione feeling e di look.
Abbiamo scelto di fare ancora bischerate, però "di destra". Embé?
Queste cose le faceva Gentilini a Treviso negli anni 90, le hanno fatte a Verona fino all'altro ieri... e chi siamo noi, babbo Natale?
Certo, chi andrà a vedere se i turisti e i movideros si siedono o si sdraiano o restano in piedi? Ma avete visto quanti sono? Che, mica possiamo sguinzagliare l'esercito (almeno finché Salvini non ci rimette la leva obbligatoria, che tempra, ritempra e rende uomini... sarebbe l'ora).

JD - 27/08/2022 16:43

Potevamo fare di questa città sorda e grigia un bivacco di manipoli: potevamo dar libero sfogo ai vomitores, orinatores, defecatores et trombadores, Potevamo, ma non abbiamo, almeno in questo primo tempo, voluto.
Per ora abbiamo proibito il bivacco. Per i manipoli c'è tempo e per le cose serie anche!!

Anonimo - 27/08/2022 05:45

Capisco che dovete dire qualcosa a tutti i costi ma le province che avete prodotto negli ultimi dieci non vi consentono nemmeno di aprire bocca.
Se aveste un pò di giudizio!!!

Anonimo - 26/08/2022 20:45

Gli altri post della sezione

L'eredità di Tambellini

Ho trovato queste foto su ...

I tricicli di Bove

Non servono a nulla. Vende ...

10 anni senza idee

Alessandro visto che torni ...

NON SE NE POLE PIU’

Basta basta veramente ques ...

Marione 1 Alessandrino 0

Ha accesso più Alberi di ...