• 0 commenti
  • 01/10/2022 10:11

Pianeta Terra Festival, gli eventi di Confindustria Toscana Nord per le scuole e per tutti i cittadini


Sostenibilità come conoscenza scientifica, cultura del consumo, consapevolezza di cosa significhi oggi produrre in maniera responsabile: è questo il filo conduttore dei due eventi che Confindustria Toscana Nord presenta a Lucca nell'ambito di Pianeta Terra Festival, di cui l'associazione è uno degli sponsor.

Venerdì 7 ottobre alle ore 12,15 nella Sala Studio Agorà (via delle Trombe 6-Lucca) il primo evento, dedicato ai ragazzi delle classi terze, quarte e quinte delle scuole medie superiori e intitolato "Usa la testa! La sostenibilità si misura con l'LCA". La vicepresidente di Confindustria Toscana Nord Fabia Romagnoli presenterà con il professor Fabio Iraldo della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa un progetto per la diffusione nelle scuole dei principi della metodologia LCA-Life Cycle Assessment; ad animare l'evento Nicola Lamberti, giovane influencer e divulgatore in tema di sostenibilità.

L'appuntamento di sabato 8 ottobre alle ore 10 alla Cappella Guinigi (via della Quarquonia-Lucca) è invece pensato per un pubblico generalista, oltre che per le imprese: "Fabbrica e sostenibilità: un'alleanza per lo sviluppo" vuole far comprendere come, al di là di pregiudizi e stereotipi, fra industria e sostenibilità non vi sia alcuna contraddizione ma un percorso di progressivo e costante avvicinamento, un'evoluzione che già oggi ha compiuto passaggi fondamentali. A commentare immagini, dati e informazioni sul tema ancora la vicepresidente di Confindustria Toscana Nord Fabia Romagnoli intervistata dal caporedattore della Rai Tgr Federico Monechi.

"I destinatari dei due eventi sono diversi ma il motivo ispiratore è sostanzialmente lo stesso: sulla sostenibilità girano troppe idee preconcette, troppi pregiudizi derivanti da una conoscenza superficiale dell'argomento - spiega Fabia Romagnoli -. Accade quindi spesso che persone con un interesse vero e sincero per la tutela dell'ambiente siano fuorviate da messaggi infondati ed errati. L'evento del venerdì con i ragazzi delle scuole rappresenta il lancio di un progetto, dal titolo 'Sostenibilità-Usa la testa!' che Confindustria Toscana Nord porta avanti in collaborazione con la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa-Istituto di management: proporremo alle scuole medie superiori di ospitare nelle ultime tre classi un seminario che illustri i principi dell'LCA-Life Cycle Assessment, una metodologia che consente di misurare l'impronta ambientale dei prodotti valutandoli dalla progettazione al loro fine vita. Nell'intervento del professor Iraldo emergeranno casi ed esempi che a molte persone appariranno sorprendenti. Si scoprirà, soprattutto, che non esistono materiali buoni o cattivi, ma più o meno impattanti per ogni singolo uso: di conseguenza, ciò che è più sostenibile per realizzare un determinato prodotto può non esserlo per un altro. Certo non pretendiamo che i ragazzi divengano esperti valutatori di LCA: i contenuti sono rigorosi ma espressi con semplicità e l'abbinamento con un concorso contribuisce a mantenere un clima leggero e ludico. Ciò che desideriamo è soprattutto far comprendere che nella sostenibilità l'approccio 'di pancia' induce a sbagliare e apre la strada alle manipolazioni del greeenwashing. Vogliamo far crescere la consapevolezza della complessità di questi temi e dare un contributo alla crescita di una vera cultura del consumo sostenibile. E' questo l'impegno che ci siamo presi nella Commissione sostenibilità di Confindustria Toscana Nord, che ha varato questa iniziativa."

Il progetto "Sostenibilità-Usa la testa!" partirà con le iscrizioni delle scuole subito dopo la fine di Pianeta Terra Festival, nel corso del quale verranno fornite tutte le istruzioni per l'adesione sia ai seminari che al concorso abbinato. Alle scuole medie superiori viene infatti proposto di accogliere i giovani ricercatori della Sant'Anna come docenti dei seminari sull'LCA per i ragazzi degli ultimi tre anni e, solo per le terze e quarte classi, anche di partecipare a un concorso la cui premiazione avverrà nell'edizione 2023 di Pianeta Terra Festival. L'obiettivo del progetto è di raggiungere 20 classi o raggruppamenti di classi delle scuole medie superiori di Lucca, Pistoia e Prato, coinvolgendole in seminari che si svolgeranno a livello sperimentale nei prossimi mesi .

"L'evento di sabato 8 ottobre ha finalità e pubblico potenziale diverso - conclude Fabia Romagnoli -. E' rivolto a tutti i cittadini, oltre che alle imprese, e si propone di far scoprire come l'industria si ponga di fronte alla sfida della sostenibilità. Anche in questo caso emergeranno dati e informazioni che credo risulteranno sorprendenti, data la diffusione di pregiudizi anti industriali. Avvalendoci di immagini reali riprese in aziende del nostro territorio, faremo vedere come pratiche virtuose come il riciclo, l'ecodesign, l'uso responsabile delle risorse siano diffuse e avanzate molto più di quanto comunemente si creda. Fare impresa oggi significa anche fare sostenibilità: chi vorrà partecipare all'incontro di sabato ne uscirà avendo sicuramente scoperto qualcosa che non conosceva."

La partecipazione ai due eventi di Confindustria Toscana Nord, come a tutti quelli del festival, è gratuita e libera fino a esaurimento posti. Gli incontri per i quali è previsto lo streaming saranno disponibili nella pagina LIVE del festival, presto online.

Pianeta Terra Festival è ideato e progettato da Editori Laterza e promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Il direttore scientifico è Stefano Mancuso.



foto di Fabia Romagnoli

Gli altri post della sezione

Loges …cosa è?

Realizzato il Loges è sub ...