• 0 commenti
  • 06/06/2022 09:55

PERCHE’ SOSTENGO LA LISTA “AMBIENTE E GIUSTIZIA SOCIALE “ ? QUESTI I MOTIVI :

PERCHE’ SOSTENGO LA LISTA “AMBIENTE E GIUSTIZIA SOCIALE “ ? QUESTI I MOTIVI :
  Ho dato il mio contributo nella definizione del  programma della lista  “Ambiente e giustizia Sociale” che è alternativo al centrodestra ed al centrosinistra in merito:

  1. Alla realizzazione della partecipazione dei cittadini su tutte le tematiche rilevanti di carattere pubblico con il voto vincolante dei medesimi;
  2. Il diritto di definire a livello del Comune di Lucca una sanità in grado di prevenire e curare in applicazione della legge 833 del 1978 come fondamentale diritto dell’individuo ed interesse della collettività, battendoci ni confronti del governo della Regione e del governo Nazionale , affinché non ci siano vincoli e limiti di spesa;
  3. Predisporre un intervento significativo del Comune a sostegno dei diversamente abili, affetti di “Autismo”, affinché ad essi sia garantito alloggio, assistenza ed una attività dignitosa  anche dopo la morte dei genitori (Dopo di Noi);
  4. Fermare la cementificazione in atto in diversi quartieri del Comune di Lucca e ripristinare il verde;
  5. Fermare il progetto “Assi Viari” impedendo che esso diventi esecutivo e salvare quel poco di verde rimasto nella Piana di Lucca e con un progetto di sviluppo delle reti ferroviarie esistenti;
  6. Redigere un programma di intervento comunale su tutti i plessi scolastici di propria pertinenza, al fine di renderli idonei nel rispetto della legge “testo Unico sulla Sicurezza” nonché , riformare la scuola come bene comune gratuita , non commerciale ma formativa , battendoci per abbattere anche l’alternanza scuola lavoro;
  7. Uscire dalla perversa logica dei beni pubblici svenduti e privatizzati, a partire dall’acqua come bene pubblico, dai servizi, con i cittadini che pagano di più i servizi e con servizi di qualità inferiore  rispetto a quando erano gestiti dai Comuni o dallo Stato, quindi vanno ri-pubblicizzati  ;
  8. Gestione pubblica di tutti i servizi e ripristino dei Distretti Sanitari e dei Consigli di Quartiere in tutte le realtà decentrate della periferia;
  9. Definizione di nuove attività di pertinenza comunale in grado di dare il diritto al lavoro  ai giovani nel campo del risanamento ecologico ambientale;
  10. Definizione di un progetto Comunale dove tutte le fasce deboli e diseredate trovino il diritto ad avere assistenza sanitaria, pasti, alloggi . 

Questi punti elencati sono solo alcune delle problematiche  del nostro programma che non troverete in altri programmi delle 21 liste presenti alle elezioni del 12 giugno.

Ma i lavoratori, i pensionati, gli studenti , non ne possono più sia della realtà locale ma anche della realtà Nazionale  e la Lista “Ambiente e Giustizia Sociale”, sarà presente nelle lotte anche dopo le elezione del 12 giugno per cercare d cambiare una realtà più generale che vede la necessità di :

  • bloccare le  speculazione, che ha mandato “alle stelle”   la benzina, i prezzi dei generi alimentare, le tariffe e bollette  della luce, del gas, dell’acqua, del telefono, aumentate i modo vergognoso,  non per colpa della guerra, ma per colpa della speculazione, quindi   va fermata;
  • La necessità di aumentare almeno del 30% i salari e le pensioni medie/basse , ripristinando anche la scala mobile a difesa dall’inflazione;
  • La necessità di abolire la legge “Biagi” che prevede 45 forme di lavoro precario, flessibile, frantumato con il 90% delle assunzioni al lavoro che avvengono in modo precario;
  • Ripristinare l’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori , anche al fine di fermare gli omicidi sul lavoro nelle aziende, che  a causa di un tipo di sviluppo tutto fondato sulla centralità del profitto,  i lavoratori devono lavorare (con il ricatto di essere licenziati)  senza prevenzione , senza formazione,  senza  condizioni di sicurezza con un aumento dei morti sul lavoro che è passato dai 1.000 nell’anno 2019 , ai 1.400 del 2021;

 In Italia aumentano in continuazione le disuguaglianze , con il 55% della ricchezza complessiva esistente che è in mano del 10% di popolazione,  mentre un 20% di popolazione deve vivere con lo 0,20% delle ricchezza esistente;

In questo contesto le nuove generazioni vivono il senso di frustrazione,  perché fino ad ora non hanno saputo incidere   cambiando la realtà economica e sociale... . mentre è il capitale... la finanza che decide il cosa ed il come  continuare a spostare risorse dai poveri verso i ricchi ed a sfruttare i giovani attraverso il lavoro precario, flessibile, frantumato.

Ma tra i candidati e soprattutto a sostegno della lista “Ambiente e Giustizia Sociale” Aldo Gottardo Sindaco,  ci sono anche molti giovani studenti di sinistra. che non si fermeranno alle elezioni del 12 giugno , ma che saranno i grado di andare avanti promuovendo battaglie locali e generali sul sociale , LAVORO, diritti, ambiente ... anche successivamente.
 Per questi motivi appoggio con convinzione  ed invito a votare la lista  “AMBIENTE E GIUSTIZIA SOCIALE” . Un invito rivolto soprattutto  a  coloro che non andavano più a votare e li invito a votare con fiducia la lista “Ambiente e Giustizia Sociale”

Umberto Franchi

Lucca 6 giugno 2022

Gli altri post della sezione

IO VOTO

L’ Italia, 60 milioni di ...

fanno quasi tenerezza

Lucca Civica, Pd, Raspini ...

Mario Draghi

Mario Draghi premiato stat ...

Cavalcavia Viale Europa

Certo che il cavalcavia di ...