• 1 commenti
  • 27/11/2022 10:15

Lettera aperta agli elettori del PD, Forza Italia, Lega e + Europa

Il fallimento dei partiti che avete votato nelle ultime elezioni ha molte cause, una in comune: uno stucchevole vecchio modo di fare politica, dei loro dirigenti.

Partiti ormai superati dai tempi, che hanno perso lo slancio originario.

Il PD è da sempre la bella incompiuta, non è mai stato né carne né pesce, sinistra solo salottiera, difesa dello status quo, solo in pochi casi, con Walter Veltroni e Matteo Renzi, ha avuto momenti di risveglio culturale e sociale, subito affondati dal culto del regicidio, usuale abitudine dei dirigenti PD, la cui passione principale è la guerra fra loro, per la ricerca della conquista del potere, prima interno e poi in Italia.

Forza Italia ha seguito le fortune del suo proprietario, che avuto molti meriti nel passato e fatto qualche grosso scivolone.

Berlusconi ha dato molto all’Italia ma ormai è in “riserva” sballottato qua e là dalle sue ultime ancelle, alla ricerca di ultime gratificazioni.

La lega Bossiana ha svolto un grande compito a difesa della piccola e media industria del nord, ora precipitata nelle mani di un “santone” che confonde il sacro con il profano, il possibile con l’impossibile, novello Alice nel paese delle meraviglie.

+Europa: tanti giovani radicali e liberali di grandi speranze e impegno civico, soffocati da un “monumento vivente” ricordo di battaglie epocali, ormai al tramonto.

Tutti questi Partiti hanno fatto battaglie importanti per la società italiana che nessuno disconosce, ma da qualche anno sono ormai fermi e immobili a difesa dei ricordi e delle medaglie meritate.

L’Italia ha bisogno di qualcosa di nuovo, di giovane, di un modo nuovo di fare politica, senza promesse assurde e bugiarde, senza dogmi o schematismi.

Una politica concreta, fatta di proposte credibili, prospettive di lungo periodo, senza massimalismi, populismi, sovranismi.

Un nuovo Partito Riformista e Liberale, per rinnovare la società italiana, che sappia esaltare il merito e curare il bisogno, che lavori per una sanità efficiente e giusta, una scuola moderna e per tutti, uno sviluppo economico sostenibile e programmato.

Un Terzo Polo che partendo dalla Federazione fra Italia Viva ed Azione sappia parlare a tutta la società italiana ed europea, sia concreto nel realizzare le riforme, difendere la democrazia sostanziale, fuori da ogni dogma, vecchio o nuovo.

Sappia dire con chiarezza che in una Nazione esistono i diritti ma anche i doveri.

Questo nuovo Partito lo stiamo costruendo giorno dopo giorno e lo realizzeremo nei prossimi mesi, con una strada spalancata a tutti, dovunque provengano, senza steccati ideologici, senza discriminazioni. Tutti sono i benvenuti.

Soprattutto coloro che hanno voglia di impegnarsi, di mettersi in gioco e di metterci la faccia e pensano che questa Italia si meriti qualcosa di più e di meglio.

 

Francesco Colucci, Riformisti per Italia Viva e il Terzo Polo 

I commenti

Signor Colucci ……. Ci faccia il piacere….
É vero che la pubblicità é l’anima del commercio…..
ma i suoi leader rappresentano il fallimento politico senza compromessi…..
Le consiglio di continuare a parlare di caminetti a legna che, visto il periodo, troverá indubbiamente piú ascolto

Anonimo - 27/11/2022 22:27

Gli altri post della sezione

Traffico in via di Tiglio

Leggo su un quotidiano onl ...

Ballano dieci milioni

in sintesi i fatti - nel ...

Le città turistiche

Ha presente Venezia? Ci so ...

Quale turismo per Lucca ?

Si parla spesso di Lucca s ...

Eppure

Eppure con le famose lucin ...