• 8 commenti
  • 21/03/2023 08:45

A proposito di Bianucci

L'amministrazione di cui ha fatto parte Bianucci non ha solo abbattuto 42 alberi grandi e sani per costruire la galleria coperta e le sue piazzole, ma ha anche cementificato seimila metri quadri di terreno che prima era prativo e boschivo, quando il progetto, per essere finanziato, doveva prevedere zero consumo di suolo. Ha anche interrato un laghetto, o rain garden, sostenendo che non c'era, e ridotto e sfregiato l'area protetta dei Chiariti, ove la poca fauna selvatica sopravvissuta si deve ora sorbire anche l'inquinamento luminoso notturno. Non è stata questa, Bianucci, una enorme perdita di biodiversità, perdipiu' irreversibile, senza rimedio? Questa opera tanto impattante quanto superflua ed irreversibile, con l'altra della piazza coperta, che è ancora peggio, molto peggio, ha reso immortale la giunta Tambellini e tutta la sua maggioranza, compreso Bianucci. Si aspetti pertanto che, fino a che staranno in piedi, per il resto presumibilmente della sua vita, gli saranno rinfacciate, senza rimedio. La sua carriera di sedicente ecologista avrà per sempre questa indelebile macchia.

commento al post https://lavocedilucca.it/post/5061/ora-sono-diventati-tutti-ecologhi--quando-dici-i-casi-della-vita.php

I commenti

Non si può paragonare l'inutile abbattimento di 42 alberi grandi e sani e l'inutile cementificazione di 6000 mq di terreno agricolo, fatta con molti soldi pubblici e con il corredo di denunce a chi si opponeva, con il taglio dell'erba sugli spalti! Il primo è un danno permanente ed irreversibile, il secondo no. E' giusto dire che alcuni tratti delle sponde vadano mantenuti naturali, a turno, ma non l'intero fosso! Che l'erba vada tagliata più alta, a turnazione e per zone, ma non che non vada tagliata affatto! E va ascoltato anche chi dice, come italia nostra, che va preservato oltre il valore ambientale, anche il valore storico, di fossato difensivo, parte integrante del complesso murario. Scienza e moderazione. Per questo, e lo dico da ambientalista, non andrò alla manifestazione di sabato, che mi sembra sta sfuggendo di mano agli organizzatori e alla dott.ssa Chines, donna che stimo molto, e raccolga invece isterismi irrazionali e furori ideologici. Temo che, nonostante gli scheletri nell'armadio della precedente Amministrazione, questa, attualmente all'opposizione, coglierà il pretesto e finirà con il farle assumere il tono di una manifestazione "antifascista", come ormai quasi qualsiasi cosa a Lucca, da quando si è insediata la nuova amministrazione. Analoga manifestazione, per i ben più gravi fatti di S.Concordio, non fu nemmeno pensata: la attuale opposizione ne era la responsabile! Se così fosse, un mero schieramento politico, con la tutela dell'ambiente non ha nulla a che fare, e per questo non andrò alla manifestazione di sabato.

Adriana - 22/03/2023 08:47

Ma la smettiamo di dire le cavolate che raccontano i pazzoidi che hanno inventato di lasciare l'erba alta lungo i fossi!!!!
Un corridoio ecologico deve collegare un'area naturale all'altra. Vi faccio un esempio. Se il Monte Pisano è un'area boschiva e le Pizzorne sono un'altra area boschiva, un corridoio ecologico sarebbe una fascia di boschi larga almeno un centinaio di metri che parta dal compitese e arrivi al piede delle Pizzorne. Ovviamente nel mezzo alla pianura ci sono delle barriere, in particolare autostrada e ferrovia. Ebbene perché il corridoio potesse funzionare ci sarebbe anche da fare una collinetta con apposite gallerie sopra l'autostrada e sopra la ferrovia. Comunque un corridoio collega sempre qualcosa con qualcos'altro. I fossi pieni di erbacce erano un anello e non collegavano un bel nulla. I fossi con le erbacce erano solo un monumento ai folli che li avevano voluti e ai biscaroni che gli avevano lasciato mano libera!!!

anonimo - 22/03/2023 04:22

Hai chiappo anco quell'Xxxxx lì!!! Per la fin della settimana hai quel che fa'!! Ma che ni fai alle donne?!?!?!?

anonimo - 22/03/2023 04:16

A mio parere sono dei disastri sia gli scempi compiuti nel quartiere di San Concordio che quelli compiuti sugli spalti delle Mura e lo saranno anche quelli che verranno fatti in futuro a seguito dell'approvazione del piano operativo e degli assi viari... I politici non solo hanno la memoria corta, ma nemmeno si rendono conto di quanto impattino le loro decisioni prese con leggerezza e dubbia integrità sul clima e sull'ambiente della città tutta.

Angry Cat - 21/03/2023 19:55

Ci siamo noi a ricordare alla gente tutto questo, e non smetteremo mai

anonimo - 21/03/2023 11:36

"i politici sono solo questo ... hanno la memoria corta !"
macché memoria corta dei miei stivali!!!!!!! i nostri politici sono degli ignoranti che non sanno nulla, neanche della nostra città!! e vogliono apparire per quello che non sono.
Bianucci probabilmente ha firmato un articolo dell'ispettore Clouseau non sapendo quel che c'era scritto o non capendolo....

anonimo - 21/03/2023 11:28

A me pare un bell'uomo il resto non conta oggi

Enza - 21/03/2023 10:27

una bella faccia tosta nn c'è che dire. gridare allo scandalo per i corridoi ecologici sugli spalti delle mura... e non dire nulla per i 42 alberi sani da alto fusto tagliati alla montagnola a san concordio. fra cui i cedri del libano 40ennali che guarda caso, per chi non lo sapesse, è l'albero "simbolo" del giardino botanico di lucca. forse nn ci siamo capiti, nn erano stati messi in piazzale aldo moro per caso, ma erano stati messi proprio per fare un piccolo giardino botanico anche in questo quartiere, con i semi della pianta madre. ma oramai ci siamo abituati, i politici sono solo questo ... hanno la memoria corta !

anonimo - 21/03/2023 10:23

Gli altri post della sezione

Palazzo ducale

Complimenti per come viene ...