• 0 commenti
  • 22/03/2023 01:01

Forza Nuova a caccia di firme per la lista

Simone Grossi, responsabile territoriale di Forza Nuova Pisa, ieri in piazza delle Baleari a Marina nella prima iniziativa pubblica di raccolta firme per presentare la lista alle prossime elezioni amministrative. Sono minimo 200 gli elettori sottoscrittori necessari. "Abbiamo già il nome del candidato sindaco e la lista, sono tutti pisani provenienti dal centro città, dalla provincia e dal litorale, persone che hanno radici sul territorio. Tuttavia, annunceremo i nomi a tempo debito", fa sapere Grossi affiancato da alcuni militanti tutti lavoratori pisani tra i 30 e 50 anni. Il loro è un "rifiuto netto alla moschea. Un problema annoso e cavallo di battaglia anche della Lega che ha poi tradito la propria parola. A differenza di tutti gli altri partiti noi non ci preoccupiamo dei risultati elettorali, ma degli obiettivi sociali. Nel nostro programma non manca il tema sicurezza contro l’immigrazione incontrollata". "Come partito stiamo crescendo con numeri in forte espansione in Toscana - aggiunge Grossi - e a Pisa in particolare abbiamo diverse richieste di informazioni. Il clima intorno a Forza Nuova sta cambiando sotto la mia direzione: da movimento di piazza stiamo costruendo un vero partito politico che si batte in prima persona per i problemi sociali locali. Il nostro obiettivo non è lo scontro ma il confronto politico". A dimostrazione della crescente presenza sul territorio di Forza Nuova, nella giornata di venerdì alcuni esponenti hanno presidiato l’asilo "Florinda" di Viareggio, distribuendo un volantino contro la direttrice scolastica ed invocando la difesa dei bambini ed il loro "diritto di crescere sani e coscienti di avere una mamma e un papà", calca la mano Grossi da Marina di Pisa. Un’azione che è stata subito denunciata tra gli altri dai deputati Pd Emiliano Fossi e Marco Furfaro la nazione

Gli altri post della sezione

nazionalismo gay

Il nazionalismo queer (det ...