• 0 commenti
  • 22/03/2023 19:35

Donne e Unità nazionale, alla Fondazione Lazzareschi lo spettacolo 'Madri della Repubblica'


Nove figure femminili portate in scena da altrettanti attrici grazie a La città delle donne Odv


Si intitola Madri della Repubblica lo spettacolo in programma alla Fondazione Lazzareschi di piazza Felice Orsi per sabato (25 marzo) alle 17,30, organizzato dall'associazione La città delle donne Odv con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Porcari.

Un evento che si inserisce nelle manifestazioni per la Giornata internazionale della donna (8 marzo) e a pochi giorni di distanza della Giornata dell'Unità nazionale, della Costituzione, dell'inno e della bandiera (17 marzo).

Celebrare insieme queste due ricorrenze – commenta l'assessora alla cultura, Eleonora Lamandini – e farlo attraverso la voce e il corpo di attrici del territorio che hanno aderito con passione a questo progetto, esprime bene lo spirito con il quale l'amministrazione comunale si è avvicinata ai 75 anni dall'entrata in vigore della Costituzione italiana. Ricordare, testimoniare, vivere attivamente ogni giorno i valori sui quali abbiamo scelto di costruire una società di pace. Le donne hanno portato e portano, in questo processo sempre in divenire, un contributo prezioso e troppo spesso sconosciuto. Ringraziamo La città delle donne per la sensibilità e l'accurato lavoro storico sulle nove figure femminili al centro della performance di sabato”.

Angelina Merlin sarà interpretata da Laura Maria Gabrielleschi, Angela Guida Cingolani da Maria Bruno, Maria Agamben Federici da Barbara Puppa. E ancora: Teresa Noce sarà portata in scena da Maria Teresa Elena, Maria De Unterrichter Jervolino da Angela Arrigoni e Teresa Mattei da Cristina Lattanzi. Nilde Iotti avrà il volto di Manuela Crisanti, Angela Gotelli quello di Alida Bondanelli e, infine, la lucchese Maria Eletta Martini quello di Giulia Perelli. La regia è curata da Michela Panigada mentre la grafica della locandina e il video promo (https://youtu.be/IfG5bijJND4) sono a cura di Chiara Cinelli

L’evento sarà accompagnato dal violino di Caterina Rea e dal violoncello di Matilde Milaqi, due giovani allieve del Liceo musicale Passaglia di Lucca, ex allieve del corso a indirizzo musicale della scuola media Enrico Pea di Porcari. Entrambe, ancora oggi, collaborano attivamente con l'Orchestra giovanile della scuola. Caterina Rea è allieva del professor Carlo Alberto Valenti e Matilde Milaqi è allieva del professor Roberto Presepi.

Commenta Daniela Grossi, presidente dell'associazione organizzatrice, che interverrà prima di Madri della Repubblica: “La città delle donne Odv è impegnata da alcuni anni a promuovere una maggiore informazione del ruolo delle donne nella storia e attraverso il linguaggio teatrale ha raggiunto e coinvolto un vasto pubblico di persone di ogni età e livello culturale. La scelta di dare voce ad alcune donne che hanno partecipato alla assemblea Costituente o comunque svolto un ruolo significativo le costruzione e sviluppo della nostra democrazia consente, attraverso le loro storie, di contribuire alla ricostruzione di una storiografia più equa e bilanciata, che potrà aiutare a contrastare stereotipi e discriminazioni del presente e futuro”.

Lo spettacolo sarà preceduto anche da un'introduzione e un saluto del sindaco, Leonardo Fornaciari, e dell'assessora alla cultura Eleonora Lamandini. Ingresso libero. 

Gli altri post della sezione

Palazzo Pretorio

Insisto sia un troiaio per ...

Politica

Entri in politica e sei si ...

Corrieri in bicicletta.

il Comune di Lucca fallito ...