• 4 commenti
  • 03/07/2022 11:59

"VINCERE... E VINCEREMO"

E adesso tutti a laccare il culo ai vincitori....
Occasione unica per riciclati politici e per camaleonti sempreverdi del sottopotere finanziario cittadino che, dopo decenni di connivenze con "i forti" di ieri, portatori  di variegate espressioni politiche, ricercano nell'oggi il loro "grande momento."
Vecchi democristiani, ex-socialisti e presidenti di logorate associazioni o di nobiliari confraternite... UP....
O neodemagogici giovani in palesi ricerche d'esposizione, di nomine, di cariche o di un lavoro. .
Tutti in azione...offesi.
Si confida nella perenne e corta memoria di una città ma si dimenticano le pagine di cronaca politica e culturale locate in qualche documentato archivio giornalistico cittadino.
Sempre esibibili a richiesta  perché la storia personale di ognuno è reperibile.
Che tutto cambi perché non cambi niente...
La realtà: il merito e l'impegno da noi sono ok ma, sempre dietro, alle interessate e vincenti scelte politiche del momento.
Sarà  il caso d'invertire la tendenza?
Statevi accuorti agli opportunisti dell'ultim'ora in agguato.
La città  ha .bisogno di pulizia.
Vedremo.
Massimo 

I commenti

Pardini ha vinto le elezioni andando al ballottaggio con il 30 per cento o poco più, con una affluenza inferiore al 50 per cento. Tradotto, un lucchese su sette ha votato la sua area di alleanza. Gli altri sei no.

Ora, quel lucchese ogni sette, non ha votato proprio proprio lui, ma una vasta coalizione di persone a lui collegate, inclusi uomini di provenienza politica estremista.

Pardini non sarebbe lì senza alleanze amplissime.

Diventa ovvio che la sua giunta sarà formata di persone di ogni provenienza politica. Inclusi potenziali avversari o ex-avversari. Non è in alcun modo questione di mancata coerenza politica, è proprio semplicemente che Pardini è un uomo che ha vinto le elezioni prendendo lui inteso come lui solo lui il 10 per cento dei voti dei votanti, che già erano inferiori al 50 per cento.

La lista personale di Pardini è stata votata da un lucchese su venti. UNO SU VENTI. Ci governa un uomo che senza alleanze avrebbe preso come voti quello di un lucchese ogni venti.

Al di là del mio ovvio rammarico, resta il fatto che lui debba per forza insistere sulla linea delle alleanze.

Anonimo - 04/07/2022 19:31

Ma non sono mai esistite le rivoluzioni totali. O meglio, quando sono esistite, hanno dato luogo a grandi tragedie o a grandi farse. Penso e spero che Pardini, escludendo in un posto come Lucca le tragedie, voglia evitare la farsa!

Anonimo - 04/07/2022 01:14

Inoltre qualcuno potrà sopravvivere senza l'aiuto dei contributi delle fondazioni. Che tristezza.

Anonimo - 03/07/2022 13:14

se Pardini accetta di inserire in giunta o nelle partecipate persone calate dall'alto, parte male....anzi malissimo, se poi venisse fuori il termine "staffetta" ancora peggio....dura poco

Anonimo - 03/07/2022 12:39

Gli altri post della sezione

Assessore imbarazzante!

Siamo caduti nel ridicolo. ...

A Panchieri. Con affetto

Io vorrei dare un suggerim ...

Sarzanese.. Far West

Via sarzanese è terra di ...

E la Manifattura ???

" Dopo l'estate il Patto P ...

Il pulpito

"" “Non mi sembra un buo ...