• 0 commenti
  • 27/09/2023 15:17

LuBeC - Lucca Beni Culturali: giovedì 28 settembre al via la XIX edizione


Gli appuntamenti della prima giornata



Giovedì 28 settembre prende il via la XIX edizione di LuBeC – Lucca Beni Culturali, l‘incontro internazionale di Promo PA Fondazione dedicato allo sviluppo e alla conoscenza della filiera che lega la cultura e l’innovazione, con la direzione di Francesca Velani (lubec.it).


Mattina


Si comincia alle ore 10 con il convegno di apertura, introdotto da Gaetano Scognamiglio, Presidente Promo PA Fondazione, con la partecipazione del Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e di Angela Acordon, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Lucca e Massa Carrara. Il convegno, che vede al centro l'economia culturale e creativa tra innovazione e sviluppo sostenibile e la nuova governance della cultura dopo il PNRR nel tempo delle transizioni, coinvolge: l’economista Franco Broccardi, Sandro Cappelletto, giornalista e critico musicale; la direttrice di LuBeC Francesca Velani; Fabio Viola, videogame designer and producer; Antonio Lampis, Direttore Dipartimento Cultura italiana, Ambiente ed Energia della Provincia Autonoma di Bolzano; Alessandra Vittorini, direttrice della Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali e Giovanna Barni, presidente Culturmedia Legacoop.


Alle 12 sarà annunciato il nome del personaggio insignito del Premio LuBeC 2023. Il riconoscimento, è dedicato a una personalità illustre che si è distinta nella valorizzazione del nostro patrimonio culturale.


Pomeriggio


Nella seconda parte della giornata si susseguiranno diversi cantieri tematici, novità della rinnovata struttura della manifestazione.


CANTIERE MIC – MINISTERO DELLA CULTURA (14.30-18.30)

Torna anche quest’anno il Ministero della Cultura, con i suoi Istituti e Direzioni Generali, per presentare progettualità, modelli virtuosi di gestione, strategie di valorizzazione, soluzioni per l’accessibilità e il public engagement.

Il primo focus Modelli di governance pubblico-privato: esempi di gestione del rapporto pubblico-privato e azioni di sostegno per lo sviluppo delle imprese creative, racconta le esperienze di partenariato pubblico-privato che hanno contribuito a recuperare patrimoni come il Castello Alfonsino di Brindisi, l’Area archeologica di Rudiae a Lecce, a Genova, il cimitero monumentale di Staglieno. E ancora, si racconterà l’esperienza di Heritage go!, innovativa app sviluppata a Roma che offre un’esperienza interattiva e coinvolgente per i visitatori della città: un esempio concreto per dimostrare come il digitale e le nuove tecnologie siano alleate della cultura.

Il secondo focus, dal titolo Techno Space. Realtà virtuali tra ricerca e comunicazione: accessibilità culturale, cognitiva e fisica, prenderà avvio dalla presentazione di due progetti attuati per il Museo preistorico e la zona archeologica dei Balzi Rossi a Ventimiglia (IM) e per il Forte San Giovanni a Finale Ligure, per poi coinvolgere i partecipanti in attività pratiche laboratoriali.


CANTIERE PNRR BORGHI (14.30-18.00)

Project manager, referenti delle Regioni e soggetti attuatori dei progetti finanziati nell’ambito del Bando Borghi si incontreranno per approfondire l’attuazione di attività concrete come l’insediamento delle realtà economiche, il monitoraggio delle attività, la comunicazione, i fabbisogni gestionali e le opportunità finanziarie dei piccoli borghi storici. Il Bando Borghi attraverso i fondi del PNRR, sostiene i progetti locali di rigenerazione culturale e sociale e favorisce il recupero del tessuto economico. Dopo l’apertura dei lavori da parte della direttrice Cultura e Sport Regione Toscana Elena Pianea, Annalisa Giachi, coordinatrice OReP - Osservatorio Recovery Plan, presenta i risultati dell’indagine sui Progetti Borghi e sui fabbisogni emersi dalla ricerca, mentre Sabina De Luca, del Comitato Scientifico Promo PA Fondazione, illustra i risultati dell'incontro confronto sui borghi del futuro che si è tenuto a Trevinano (VT) lo scorso 15 giugno. Intervengono anche: Antonella Recchia, presidente commissione di valutazione Borghi Linea A; Angelantonio Orlando, direttore generale Unità di missione per l'attuazione PNRR Ministero della Cultura; Luca Parodi, dirigente cultura Regione Liguria e coordinatore tecnico Commissione Cultura Conferenza Regioni e P.A e Nina Però, vicepresidente PTS. Il coordinamento dei gruppi di lavoro tecnici è affidato a Luca Bocedi, presidente Officine ON/OFF e Rossella Almanza, unità di missione per l'attuazione PNRR Ministero della Cultura e a Francesca Velani.


CANTIERE COMPETENZE E LAVORO (15.00-18-00)

I nuovi ambiti di lavoro per le imprese culturali e creative, il fabbisogno di nuove competenze e professionalità in grado di promuovere la crescita sociale dei territori, sono al centro del cantiere realizzato in collaborazione con CCIAA Toscana Nord Ovest e Culturmedia Legacoop.

Dopo i saluti di Valter Tamburini, presidente CCIAA Toscana Nord Ovest, interverrà Aldo Bonomi, sociologo e fondatore Consorzio AASTER. Si rifletterà poi sul ruolo delle imprese culturali e creative nell’accompagnare e sostenere la trasformazione socio-economica del lavoro culturale, partendo dalla presentazione dei risultati della ricerca Opportunità e prospettive per lo sviluppo delle competenze delle imprese cooperative in ambito culturale sostenuta da Isforcoop e Culturmedia Legacoop e curata da Promo PA Fondazione. Intervengono: Francesca Velani; Valentina Montalto, ricercatrice; Alessandro Rinaldi, direttore studi e statistiche del Centro Studi delle Camere di Commercio “Guglielmo Tagliacarne”; Angelo Argento, presidente CulturaItaliae; Vittorio Fresa, Service Unit Creazione e Sviluppo Imprese Creative e Culturali Invitalia e Roberto Pagni, dirigente settore formazione continua e professioni Regione Toscana.


CANTIERE SOSTENIBILITÀ ECONOMICA (15.00-18-00)

La sostenibilità economica delle organizzazioni culturali richiede oggi nuovi approcci al rapporto pubblico-privato e nuove strategie delle attività di comunicazione, marketing e fundraising. Il cantiere, organizzato in collaborazione con PTSCLAS SpA, integra interventi di visione e proposte metodologiche, coinvolge testimoni di successo e analizza le dinamiche utili ad accrescere il potenziale dei soggetti coinvolti nella filiera della cultura. Dopo l’introduzione di Umberto Croppi, direttore di Federculture, protagonisti del primo focus - dal titolo Programmazione culturale, proposte taylor made e capacità narrative per la costruzione di partenariati attivi - saranno: Valerio Melandri, fondatore Festival del fundraising; Francesca Bazoli, presidente Fondazione Brescia Musei; Nicola Sani, direttore Accademia Chigiana e Irene Sanesi, BBS Lombard, economista ed esperta di fundraising.

Il secondo focus, Nuovi modelli e nuovi approcci per le organizzazioni culturali, vedrà la partecipazione di: Lelio Fornabaio, Chairman PTS SpA; Gianmarco Mazzi, Sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura; Evelina Christillin, presidente della Fondazione Museo delle Antichità Egizie; Daniele Pitteri, amministratore delegato della Fondazione Musica per Roma e Matteo Marzotto, imprenditore e manager.



CANTIERE IMMERSIVITÀ (15.00-18.00)

Torna la terza edizione di ISIE – International Summit of Immersive Experience, il cantiere che ruota intorno agli approcci innovativi dei musei come spazi esperienziali, tra narrazione digitale e produzione.

Agli interventi di apertura del sindaco di Lucca Mario Pardini e di Pauline Diepenbroek, Vice Ambasciatrice in Italia del Regno dei Paesi Bassi - Paese ospite della XIX edizione di LuBeC - seguiranno tre panel. Il primo, incentrato sul museo e la sua natura di spazio narrativo, raccoglierà la testimonianza di Christian Greco, direttore del Museo Egizio di Torino, Michele Lanzinger, direttore del MUSE Trento e presidente ICOM ed Eppo van Nispen tot Sevenaer, direttore del Sound and vision Museum di Hilversum.

Il secondo panel, incentrato sulla progettazione interconnessa all’esperienza culturale, coinvolgerà Marco Magni, Guicciardini&Magni Architetti, Ana Shametaj, fondatrice del collettivo Kokoschka Revival, che sta curando gli allestimenti e la messa in scena della Rocca Ariostesca a Castelnuovo di Garfagnana e Danny van Zuijlen, direttore dello Studio Immersief.

Infine, Martina De Luca, responsabile formazione della Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali rifletterà sul riconoscimento dei profili museali, sul valore della comunità di pratica e sull’importanza dei musei come luogo di confronto e formazione per i professionisti. Modera Stefano Fake, direttore creativo di ImmersiveArtExperience.com.


In parallelo, dalle 10.30 alle 13 e dalle 14 alle 18 si svolgerà la prima parte del CANTIERE TRASFORMAZIONE DIGITALE: La Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali, con l'Istituto Centrale per la Digitalizzazione del Patrimonio Culturale - Digital Library e con il supporto di Promo PA Fondazione organizza un momento di confronto operativo e di formazione con 80 professionisti delle amministrazioni locali e delle regioni, con l’obiettivo di co-progettare le azioni formative a sostegno del processo di trasformazione digitale del patrimonio.


La prima giornata di LuBeC si concluderà, alle ore 18, con la lectio magistralis, aperta alla città, Cultura e culture per un Rinascimento Europeo dell’insigne economista Stefano Zamagni.

Gli altri post della sezione

Chi era Norma Cossetto

Norma Cossetto, studentess ...