• 6 commenti
  • 28/09/2023 17:24

Consiglieri PD: “Il Comune sta mandando accertamenti Imu a ripetizione senza fornire troppe spiegazioni: accanimento fiscale ai danni dei cittadini”

“Il Comune sta mandando accertamenti Imu a ripetizione senza fornire troppe spiegazioni: accanimento fiscale ai danni dei cittadini”. A dirlo sono i consiglieri del gruppo del Partito Democratico. “Riceviamo in questi giorni, come gruppo consiliare, segnalazioni da parte dei cittadini in merito a un carteggio che l’Ufficio Tributi del Comune di Lucca sta intrattenendo con loro - spiegano -. In particolare, sono giunti ai destinatari, a distanza di una settimana l’uno dall’altro, accertamenti IMU inerenti gli anni 2019 e 2020 e non si ha modo di pensare che non giungano, nei prossimi giorni, in sequenza, anche quelli relativi agli anni 2021 e 2022. Molti cittadini sono decisi a contestare nel merito quanto pervenuto, ma, al di là di questo, ci stupisce l’indirizzo politico che sovrintende a questa scelta. Che dire di chi, membro di questa maggioranza e questa giunta, ha sempre gridato contro chi, a suo modo di vedere, metteva sempre le mani nelle tasche dei lucchesi? Dove sono oggi questi paladini quando, tra i primi atti in materia fiscale dell’amministrazione Pardini, dopo l’eliminazione dell’agevolazione IMU per i proprietari che concedevano in locazione l’immobile e l’aumento delle tariffe di Sistema Ambiente, vi è l’invio di accertamenti IMU a ripetizione riferiti ad anni ormai distanti? Tutto ciò risulta ancora più grave in quanto, sempre da quanti hanno presentato la problematica, ci è stato reso noto come l’Ufficio Tributi non stia dando le spiegazioni richieste. Ecco un altro tassello del cambiamento promesso, l’accanimento fiscale ai danni dei cittadini lucchesi”.

I commenti

Raspini fa dell'accertamento IMU una questione politica.
Dipende soltanto dal dirigente, la politica non c'entra nulla.
Se le cartelle sono giuste si merita i complimenti, se sono sbagliate va spostato ad altro incarico.

Anonimo - 02/10/2023 19:47

Gli accertamenti sono stati sempre fatti con accanimento anche dall'amministrazione precedente, che ha pure reso restrittiva al massimo la normativa relativa alla segnalazione dei contratti di affitto con canone concordato dal comune. Ogni anno sebbene il contratto sia in continuità con i precedenti anni, devi fare dichiarazione aggiuntiva del tipo di contratto , pena una sovrattassazione ulteriore.
Uno dei pochi comuni italiani ,peraltro ,che ha applicato questa normativa. Invece di premiare chi affitta a canone concordato lo vessa.
E Raspini ha pure il coraggio di parlare?

Anonimo - 29/09/2023 23:59

Almano sapessero tacerefarebbero più bella figura ma non sanno cosa sia la dignità

anonimo - 29/09/2023 17:20

torna a festeggaire Capannori vai.
anzi trasferisciti pure

anti - 29/09/2023 12:07

Speriamo almeno che chi redige e attua questi controlli IMU siano competenti e sappiano fare il loro lavoro. Purtroppo molte volte prendono degli abbagli colossali e per chiarire gli sbagli bisogna ricorrere come minimo ad un avvocato con ricorsi che si protraggono per anni e intanto bisogna pagare!!!!

Anonimo - 29/09/2023 10:21

I consiglieri PD dovrebbero chiedersi perchè arrivano oggi quelli del 2019 e 2020 (a me anche del 2018), dopo 4 e 5 anni, facendo mente locale a chi amministrava il comune in quel periodo. Se servono 4 o 5 anni per mandare le pratiche.......poveri cittadini . E c'è stato anche il covid quando agli sportelli non c'era nessuno e c'era tutto il tempo per mettersi in pari.

sòdipiazza - 29/09/2023 07:07

Gli altri post della sezione

Una semplice Domanda.

Ma se in una città dove e ...

finché dura

come i giocatori della nos ...

Appello a Luca Menesini

Siccome dipende da Lei e d ...