• 4 commenti
  • 22/05/2024 12:50

Il 25 e il 26 maggio sulle Mura c'è Lucca Medievale

Le Contrade San Paolino organizzano l'evento, fra antichi mestieri, spettacoli per grandi e piccini, tornei e dimostrazioni di tiro con la balestra

Lucca, 22 maggio 2024. Un viaggio nell'età di mezzo fra dimostrazioni, spettacoli, danze, momenti didattici e molto altro ancora. E' tutto pronto per Lucca Medievale 2024, la due giorni in programma sabato 25 e domenica 26 maggio sul baluardo San Paolino a Lucca, nella cornice delle mura urbane.

Organizzata dall'associazione di rievocazione storica Contrade San Paolino, la manifestazione patrocinata dal Comune di Lucca e inserita nel calendario ViviLucca, porterà in città numerose iniziative per adulti, bambini, famiglie e scuole, con l'obiettivo di far conoscere cultura, usanze e tradizioni del Medioevo.

Con una novità: le date del festival, che si tiene ogni anno l'1 e il 2 giugno, per l'edizione 2024 sono state anticipate al 25 e 26 maggio a causa della compresenza, sugli spalti delle mura e nell'ex Campo Balilla, del concerto di Eric Clapton per la prima data del Lucca Summer Festival.

"Una circostanza - spiegano dall'associazione - che ha causato disagio alle Contrade San Paolino, costrette in breve tempo a riorganizzare un festival per la cui realizzazione si spende durante tutto l'arco dell'anno, accordandosi con largo anticipo con gli artisti e le compagnie invitati. Alcuni di questi, infatti, nell'impossibilità di riorganizzare i propri impegni all'ultimo momento, hanno dovuto rinunciare all'appuntamento con Lucca Medievale, cui partecipano sempre con entusiasmo. La manifestazione è pronta anche quest'anno ad accogliere la cittadinanza e i turisti con numerosi ospiti e tante iniziative gratuite".

Il Villaggio Medievale

Fulcro del festival è il Villaggio Medievale con i suoi banchetti dedicati ai tradizionali mestieri che saranno disposti sul piazzale del baluardo per tutta la durata della manifestazione, a partire dalle 10,30 di sabato 25 maggio con l'esibizione inaugurale dei tamburi e musici delle Contrade San Paolino: sarà l'occasione per ammirare gli hobbisti in abiti storici durante la produzione e acquistare i loro prodotti, frutto del loro ingegno e della loro creatività, e assistere a numerose dimostrazioni (ognuna con un suo orario specifico indicato nel programma completo).

Dal ceraio allo zoccolaio che realizzerà i suoi prodotti dal vivo, dal ceramista al miniaturista, dal tornitore con l'antico tornio a palo, allo scalpellino con le incisioni su marmo e pietra. Inoltre ci sarà tutto il reparto dedicato alla lavorazione del ferro con l'arrotino e la fabbricazione delle armi – frecce, balestre e puntali - e del camaglio, e il reparto dedicato alla falegnameria con la lavorazione del legno. Le dame si esibiranno nelle arti della cardatura e filatura della lana e del ricamo. Protagonista d'eccellenza, la bancarella dove si potrà assistere a un'attività didattica speciale: la battitura delle monete dal conio unico prodotto per la manifestazione, rappresentante lo stemma di Lucca Medievale. La moneta sarà "battuta" e presentata davanti agli occhi del pubblico. Ci sarà anche una chicca per chi ama la cucina medievale: la ricostruzione di un antico forno da pane su ruote, con la dimostrazione della sua accensione e del processo di panificazione.

Ampio spazio anche quest’anno sarà dato alla musica, con lezioni aperte di tamburo e cornamusa medievale tenute rispettivamente da Luca Viviani e Alessandro Valli, musici delle Contrade San Paolino. Al loro velario si potranno toccare con mano due cornamuse prodotte da artigiani italiani, affiancate da alcuni flauti dolci di stile rinascimentale e barocco, oltre a diversi strumenti a percussione tipici della tradizione medievale italiana ed europea, come un daf, grande tamburo a cornice tondo con sonagli interni, e un duf o adufe, tamburo a cornice quadrata tipico della musica medievale iberica e italiana.

Sarà presente con una serie di tende dedicate ad attività e mestieri del passato, l'Aps Gonfalone del Drago di Firenze, associazione che opera dal 2016 nel settore della rievocazione e ricostruzione storica e living history sulla base di documentazione accreditata e secondo gli usi e costumi del periodo basso medievale fiorentino (con elezione per il quarantennio a cavallo tra il XIV e il XV secolo). Finalità primarie dell’associazione sono il recupero, l’interpretazione e la diffusione tramite ricerca, archeologia sperimentale e didattica del patrimonio storico-culturale fiorentino in aria di Rinascimento.

Con il suo accampamento medievale, ci sarà anche la Compagnia d'Arme Sole e Acciaio di Pescia, che illustrerà la vita di un campo militare del XIII secolo. I visitatori potranno assistere alla dimostrazione del "modus operandi" di un Cerusico del XIII secolo: l'estrazione di una freccia e la descrizione dei vari attrezzi chirurgici utilizzati, delle erbe, dei rimedi medicamentosi e delle conoscenze in campo medico dell'epoca. Sarà allestito anche il banco dell'usbergaio, ovvero colui che, nel Medioevo, realizzava le cotte di maglia.

Ogni stand del Villaggio Medievale sarà accompagnato da un QR Code per leggere le informazioni del relativo mestiere.

Tornei, dimostrazioni e gare

Protagonisti assoluti della due giorni anche balestre, spade e archi, con tante esibizioni sulle mura urbane. Lucca Medievale sarà infatti il palcoscenico dei tornei di Scherma Storica della Compagnia delle Armi Grifoni Rampanti di Lucca, delle dimostrazioni di tiro con la balestra antica da banco delle Contrade San Paolino e della seconda edizione a Lucca Medievale del torneo di balestra manesca con la compagnia Vicaria Val Di Lima di Bagni di Lucca. Sarà presente nel Villaggio Medievale anche il Gruppo Storico Casteldurante di San Ginese di Compito specializzato in corteggi Medievali con ambientazione di fine 1300.

Spettacoli

A rendere unica l'atmosfera di Lucca Medievale saranno gli spettacoli di musica, giocoleria e danze storiche che accompagneranno l'intera durata della manifestazione. A partire dalle performance dei Giullari dell'Oste, saltimbanchi e giocolieri pronti a coinvolgere grandi e piccini con gli spettacoli dal titolo Creature dantesche, Giocoleria comica e Fuochi fatui.

Cortei storici, danze e conferenze

I Giullari dell'Oste si esibiranno nel corteggio storico per le vie del centro di Lucca sabato 25 maggio alle 17, insieme ai tamburi e musici delle Contrade San Paolino in costumi medievali. L'esibizione dei tamburi e musici dell'associazione lucchese accompagnerà inoltre l'apertura e la chiusura del Villaggio Medievale, sia sabato 25 sia domenica 26 maggio.

Non mancheranno inoltre le danze storiche rinascimentali con Lo Studiorum Lucca, che durante la due giorni di Lucca Medievale proporrà vari spettacoli, e lo spazio didattico con due appuntamenti: la conferenza curata dal professor Daniele Zucconi, dal titolo Lucca e Genova unite dalla balestra contro i nemici comuni in programma domenica 26 maggio alle 17,30 in Casermetta San Paolino; la conferenza curata dal professor Alessio Pisani dal titolo Bestiari medievali nell'arte lucchese che si terrà venerdì 24 maggio alle 21,30 sempre in Casermetta San Paolino.

Il Memorial Mario Puccetti

Anche questa edizione di Lucca Medievale è stata inaugurata dal torneo in ricordo di uno dei fondatori delle Contrade San Paolino e Maestro d'armi, Mario Puccetti. Il Memorial Mario Puccetti a lui dedicato, si è svolto domenica scorsa (19 maggio) sul baluardo San Paolino e ha visto sfidarsi l'associazione lucchese e la Compagnia Balestrieri Waldum-Gualdo Tadino. Dopo i tiri di prova e il corteo storico, si è svolta la gara di tiro con la balestra antica da banco. Per la gara a squadra al primo posto si sono classificate le Contrade San Paolino di Lucca con il punteggio di 305. Per la gara singola al primo posto si è classificato Francesco Bianchini delle Contrade San Paolino, al secondo posto Gianluca Bertolucci delle Contrade San Paolino e al terzo posto Carlo Biagioli della Compagnia Balestrieri Waldum.

Le Contrade ringraziano la compagnia di Gualdo Tadino per la partecipazione e l'omaggio offerto alle paoline.

Patrocini e sponsor

La manifestazione è patrocinata da: Comune di Lucca, Regione Toscana - con il titolo di Manifestazione Storica della Regione Toscana -, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale).

Sponsor di Lucca Medievale 2024: Ricci Spa Materiali Edili, Santini Costruire con il legno, Ferramenta Santa Margherita, Bianchini Francesco Lavori edili, UnipolSai Brogi Elisabetta, Arte in Stampa, Lombardi Srl, Zanforlini Parquet, Unicoop Firenze Sezione Soci Lucca.

Programma completo

Venerdì 24 maggio

21:30 Bestiari medievali nell'arte lucchese – Conferenza a cura del professsor Alessio Pisani

Sabato 25 maggio

10:30 Apertura del Villaggio medievale – Tamburini e musici delle Contrade San Paolino

11:00 Scherma storica – Grifoni Rampanti

11:30 Esibizione danze storiche – Lo Studiorum

12:00 Lezione aperta di cornamusa medievale

12:30 Lezione aperta di tamburo medievale

13:00 Desco

15:30 Esibizione danze storiche – Lo Studiorum

16:00 Saltimbanchi e Giocoleria – Giullari dell'Oste: Creature dantesche

17:00 Corteggio storico per le vie del centro con i Giullari dell’Oste

18:30 Lezione aperta di cornamusa medievale

19:30 Saltimbanchi e Giocoleria – Giullari dell'Oste: Giocoleria comica

20:00 Desco

21:00 Tamburini e musici delle Contrade San Paolino

21:30 Esibizione danze storiche – Lo Studiorum

22:00 Scherma storica – Grifoni Rampanti

22:30 Saltimbanchi e Giocoleria – Giullari dell'Oste: Fuochi Fatui

23:00 Chiusura Villaggio medievale

Domenica 26 maggio

10:00 Apertura Villaggio medievale – Tamburini e musici delle Contrade San Paolino

10:10 Dimostrazione di tiro con la balestra antica da banco – Contrade San Paolino

10:30 Esibizione danze storiche – Lo Studiorum

11:00 Saltimbanchi e Giocoleria – Giullari dell'Oste: Creature dantesche

12:00 Lezione aperta di cornamusa medievale

12:30 Lezione aperta di tamburo medievale

13:00 Desco

15:00 Tamburini e musici delle Contrade San Paolino

15:30 Scherma storica – Grifoni Rampanti

16:00 Secondo torneo di balestra manesca – Vicaria Val Di Lima

17:00 Saltimbanchi e Giocoleria – Giullari dell'Oste: Giocoleria comica

17:30 Lucca e Genova unite dalla balestra contro i nemici comuni – Conferenza a cura del professor Daniele Zucconi

18:30 Torneo di scherma – Grifoni Rampanti

19:30 Esibizione danze storiche – Lo Studiorum

20:00 Saltimbanchi e Giocoleria – Giullari dell'Oste

20:30 Tamburini e musici delle Contrade San Paolino

21:00 Chiusura Villaggio medievale

Il programma completo di Lucca Medievale è su www.consanpaolino.org, sulle pagine Facebook Contrade San Paolino e Lucca Medievale, sulla pagina Instagram Consanpaolino e sulla pagina Facebook dedicata Lucca Medievale.

L'appuntamento è per sabato 25 maggio dalle 10,30 alle 23 e domenica 26 maggio dalle 10 alle 21 sul baluardo San Paolino delle mura urbane davanti alla Casermetta San Paolino con la due giorni di Lucca Medievale, nata con l’obiettivo di trasmettere l’amore e la cultura per la storia medievale e le tradizioni della città di Lucca.

Le Contrade San Paolino

Nata a Lucca il 27 febbraio 1991 come Terziere San Paolino, l'associazione diventa operativa con il nome Contrade San Paolino dal 1994. Il suo obiettivo è rievocare le origini e la storia di Lucca durante il Medioevo, con particolare riferimento al periodo di fine XIV secolo. L'associazione comprende vari soci di ogni età divisi in tre gruppi principali: balestrieri, tamburini e figuranti. Svolge vari eventi rievocativi sul territorio lucchese come i Pali cittadini di San Paolino e Santa Croce e partecipa ai tornei e al campionato nazionale LITAB.

I commenti

Non ho detto che la manifestazione non è bella, ho detto che il luogo non è adeguato. Una manifestazione medievale la vedrei bene in un ambiente che ricordi il medioevo. Vero che Lucca non è Siena e di luoghi medievali non ne ha tantissimi, però qualcosa si può trovare. Per esempio gli spalti delle Mura lato Nord hanno ancora un pezzo di paramento medievale. I baluardi invece con il medio evo non c'entrano un tubo.

anonimo - 24/05/2024 02:57

Caro signore che dice che il luogo non è adeguato, la manifestazione è una bellissima iniziativa che coinvolge volontari della città e arricchisce il patrimonio culturale a favore di cittadini e turisti. Il luogo è stato scelto non è certo perché ricorda il medioevo (le mura sono infatti di epoca rinascimentale), ma perché luogo adatto a svolgere tale manifestazione. In alternativa potrebbe proporre lei qualcosa di più adeguato invece di fare sterili polemiche?

Daniele R. - 23/05/2024 10:03

Che c'incastrano le Mura con il medioevo? Nulla! Fare una rievocazione medievale su un baluardo sarebbe come farla in piazza Gae Aulenti a Milano.

anonimo - 23/05/2024 01:32

Troppo lungo il programma meglio andare e vedere

Anonimk - 22/05/2024 16:04

Gli altri post della sezione

Palazzo Pretorio

Insisto sia un troiaio per ...

Politica

Entri in politica e sei si ...

Corrieri in bicicletta.

il Comune di Lucca fallito ...

Siete dei sudici

Tutta la sortita di via de ...