• 0 commenti
  • 24/08/2022 20:09

Sviluppo Sostenibile. Ecco dove andranno i 3 milioni del bando della Fondazione CRL

Lucca, 24 agosto 2022 – Avanti tutta sui temi della sostenibilità e della transizione ecologica. Sono stati assegnati ben 3 milioni di contributi a valere sul bando triennale “Sviluppo sostenibile” della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che andranno a sostenere 47 progetti, variegati per entità e contenuti, in tutte le aree della provincia.

 

Proprio l’estate ‘rovente’ che stiamo per lasciarci alle spalle non lascia alcun dubbio (se mai ce ne fossero stati): le soluzioni alle problematiche del climat change, della sostenibilità e dell’ecologia non sono più rimandabili. Per questo la Fondazione, che – non a caso – dal 6 al 9 ottobre sarà promotrice dell’attesissima prima edizione Festival Pianeta Terra a Lucca, ha accelerato da tempo su questi temi proponendo da ultimo un bando innovativo interamente dedicato a soggetti che operano nell’ambito della tutela, della valorizzazione e dell’educazione ambientale, per promuovere uno sviluppo armonico e sostenibile del territorio.  

 

I contributi assegnati consentiranno al Comune di Capannori di acquisire e valorizzare il Lago della Gherardesca, mentre il Comune di Castelnuovo potrà dar via ad un progetto di efficientamento energetico degli impianti sportivi comunali tramite una rete di teleriscaldamento connessa alla zona industriale. Il Comune di Altopascio darà il via a interventi manutentivi e di cura del patrimonio naturalistico del lago Sibolla, La mano Amica provvederà alla riqualificazione del giardino dei centri diurni per disabili di Capannori, mentre il Centro culturale del Compitese potrà creare uno spazio dedicato allo studio, alla ricerca e alla promozione della sostenibilità ambientale. Ma non solo, anche grande attenzione alla biodiversità, sul cui tema è particolarmente interessante il progetto dell’Unione dei Comuni della Mediavalle per la ristrutturazione dell’incubatoio ittiogenico per lo sviluppo e la valorizzazione delle trote native e autoctone in località Rio Villese a Barga.

 

E poi ancora le nuove piantumazioni di alberi dell’Associazione Talea a Lucca, la prevenzione del rischio idrogeologico sul territorio di Borgo a Mozzano e tante iniziative volte alla sensibilizzazione e alla divulgazione di queste tematiche ormai centrali per la nostra società.

 

Tante idee per invertire la rotta. Il momento è adesso, e non c’è tempo da perdere.

 

L’elenco completo delle richieste accolte è disponibile sul sito www.fondazionecarilucca.it

 

Gli altri post della sezione

Loges …cosa è?

Realizzato il Loges è sub ...

Che belle luci

Una città davvero illumin ...

Le luci di Natale

Delicate, belle e soprattu ...