• 11 commenti
  • 09/09/2022 10:09

LuccaBluesFestival

"Adesso basta veramente. Basta con questa gente accecata dall’odio. Basta con queste discriminazioni belle e buone celate dietro giustificazioni inaccoglibili. Basta con questi evidenti tentativi di comprimere la democrazia. Basta anche con la schizofrenica politicizzazione di tutto"
Questo lo sfogo di tutti i componenti del circolo Fratelli d'Italia di Capannori che nasce della lettura di un post uscito dalla pagina facebook di Luccabluesfestival con il quale l’associazione dichiara di voler spostare l’evento musicale a Capannori perché Lucca, sostanzialmente, è rappresentata da una “GIUNTA COMPOSTA DA FASCISTI OMOFOBI RAZZISTI XENOFOBI”.
Ma dove li vedono i fascisti, gli omofobi, i razzisti e gli xenofobi? Dove? -chiosano gli esponenti. Basta veramente con le offese gratuite e prive di contestualizzazione e con la volontà di spargere odio. A Lucca ha vinto il centrodestra. Si chiama DEMOCRAZIA. La cosa scioccante è che queste dichiarazioni provengono da chi fa musica e la musica è arte sublime che dovrebbe unire i popoli e le persone e non dividerle tra asseriti buoni perché allineati ad un regime ed asseriti cattivi perché colpevoli di un pensiero diverso. La musica non deve avere né colore, né orientamento politico. La musica non dovrebbe essere sporcata da ideologie.
Singolare, per non dire tragicomica, poi, l’affermazione “CI TRASFERIAMO A CAPANNORI DOVE CI HANNO ACCOLTO A BRACCIA APERTE E DOVE I DIRITTI CIVILI E L'ANTIFASCISMO SONO VALORI PRIMARI”.
Forse i signori che hanno scritto questo post non sanno che a Capannori il consigliere comunale Matteo Petrini e l'avv. Triggiani  - anch'essa esponente del partito di Giorgia Meloni e candidata alle scorse elezioni regionali sono stati querelati per aver esercitato, democraticamente, un loro sacrosanto diritto di critica; ovviamente il Tribunale di Lucca ha dato loro pienamente ragione, ma intanto il gesto è stato fatto.
Ma il post di questa brillante associazione musicale tocca il suo apice (in realtà il fondo) nella sua conclusione "P.S. NON SI ACCETTANO COMMENTI NE POSITIVI NE NEGATIVI
SARANNO IMMEDIATAMENTE CANCELLATI". Considerazione degna del più dittatoriale dei regimi che impongono il loro pensiero unico non ammettendo voci contrarie. Per tutte queste ragioni ci auguriamo con tutto il cuore che il Sindaco di Capannori Luca Menesini, da persona intelligente qual è e che inneggia sempre al confronto, prenda immediatamente le distanze da queste affermazioni, che offra piena solidarietà al Sindaco di Lucca Mario Pardini ed a tutta la sua giunta e non si presti a strumentalizzazioni tanto basse e si rifiuti di avallare il comportamento di chi vorrebbe dividere le amministrazioni in buone o cattive in base all'orientamento politico.
Possiamo dire che conosciamo personalmente Mario Pardini ed ogni suo assessore e possiamo garantire che nessuno di loro merita definizioni del genere. Sono tutte persone serie, inclusive, che credono nella meritocrazia e nel lavoro duro e che con abnegazione dedicano tempo, anima e cuore alla nostra bellissima città affinché possa risplendere più che mai e possa essere finalmente liberata da queste intollerabili ideologie.


(Fdi Capannori)

I commenti

Era prevedibile che questo post avrebbe dato il via a commenti un po' così. In effetti, abbastanza allucinante il post, abbastanza allucinanti i commenti.
Sensato quello che paragona il Blues al Summer, ma non sono abbastanza addentro alle dinamiche economiche per esprimermi, e poi francamente mi sono rotto di farlo, tanto Mimmo sarà sempre "O'Re" di Lucca, e i re non pagano.
Quanto ai commenti in stile "alalà", mi limito a dispiacermi che un post brutto e scritto male abbia offerto il "destro" (appunto) a qualcuno per scrivere, in modo arrogante, che "l'antifascismo è morto". No, non è morto e non potrà morire, cioè entrare in una prospettiva storica, finchè non morirà il fascismo come atteggiamento culturale, ovvero finché ci saranno risposte fasciste e boriose come quella.

JD - 10/09/2022 12:45

Avevamo giusto bisogno di un commento idiota e fuori argomento, grazie.

Ugo - 10/09/2022 08:59

mi sa che qualcuno dovrà trovarsi un lavoretto perché il reddito di nulla facenza non basta più...

Anonimo - 10/09/2022 08:18

"Lucca Blues Festival "Non so chi siete e che cosa fate , ma se avete deciso di andare a cantare a Capannori dovere anche cambiare il nome del vostro evento in "Capannori Blues Festival ' mi sembra il minimo....

Ramon - 10/09/2022 08:01

e neanche il Raspa in verità ......ma evidentemente ci sono aspetti positivi derivanti dalla vittoria del Pardini. Uno è evidentemente rappresentato dallo sloggiare dal Foro Boario da parte di questi babbei. Il ganzo sarebbe se anche a Capannori vincesse il cosiddetto "centro destra". A quel punto dovrebbero spostarsi a Porcari??? Ridicoli. Che atto di resistenza. Un atto talmente puro da cui si capisce che, se ci fosse da fare veramente lotta partigiana, questi comunisti del terzo millennio diventerebbero tutti servi dell'occupante o al massimo imboscati.

Anonimo - 10/09/2022 01:23

Ma chi conosceva LuccaBluesFestival……
Grazie a questo comunicato si fanno pubblicità?
Fra le righe trapela la medesima arroganza e l’odio dei COMUNISTI PERDENTI che non si rassegnano. Si definiscono democratici…….Che pena…..
Ripeto: IL POTERE LOGORA CHI NON LO HA…..

Anonimo - 09/09/2022 23:36

Ma io la piglio a ridere ahahahah
allucinante il comunicato ....
Comunque io personalmente non sapevo che a Lucca venisse fatto un festival Blues poi con sta gente .

Palmiro - 09/09/2022 13:31

usare lo stesso metodo anche per il summer festival. Basta soldi pubblici e favori. Ma continueranno perché anche se ha fatto la campagna a Raspini è diventato improvvisamente amico .....

Anonimo - 09/09/2022 12:59

qualche malalingua dice che la Giunta Pardini abbia - pensate un po' che atto incredibilmente fascista - richiesto al Lucca Blues Festival di pagare la struttura, originariamente sempre concessa dal comune marcato Piddì a titolo OVVIAMENTE gratuito.
Eh si, perché noi stron*i fascisti e xenofobi omofobi DOBBIAMO PAGARE I BENI PUBBLICI CHE USIAMO (e sarebbe bella il contrario) MENTRE AI DEMOCRATICI tutto gratis. Perché loro sono giusti, noi siamo sbagliati.
Come un po' il Teatro del Giglio (che Tamba dava gratis a chi voleva) o il teatro di Ponte a Moriano - gestione privatistica, con gente che ci faceva quello che voleva.
Ma sono malelingue, percaritàdiddio, noi non ci possiamo e vogliamo credere.

anonimo - 09/09/2022 12:19

Anche se il blues trae le sue origini dai canti degli schiavi e quindi di lavoratori sfruttati, che potremmo assimilare ai nostri proletari ,sinceramente quando ascolto il blues non penso ne al comunismo e tantomeno al fascismo.
Che certi personaggi della nuova amministrazione abbiano un determinato passato c'e' poco da girarci intorno, e' cosi' e sinceramente non vedo e non pretendo abiure, conta quello che diranno e faranno da ora in avanti.
Ma con il blues non c'entra nulla e chi la butta sul politico adesso ha veramente stancato.
Andate a Capannori ? Prima o poi ritornerete sulla vostra decisione, non per Capannori ed i suoi abitanti, ma perche' Lucca e' un'altra cosa.

Anonimo - 09/09/2022 10:37

non so più neanche in quale paese comunista mandarvi visto che non ne esistono più! siete gli avanzi di un'ideologia scaduta come lo yogurt di un mese. Non avendo argomenti politici per ribattere agli avversari politici non vi resta che appigliarvi all'antifascismo che è morto e sepolto.
Provare a lavorare alzandovi alle 6 forse vi farebbe bene


ps. il lato positivo è che vi levate dai coglxxxx con il vostro karaoke de noartri

Anonimo - 09/09/2022 10:23

Gli altri post della sezione

L'eredità di Tambellini

Ho trovato queste foto su ...

I tricicli di Bove

Non servono a nulla. Vende ...

10 anni senza idee

Alessandro visto che torni ...

NON SE NE POLE PIU’

Basta basta veramente ques ...