• 0 commenti
  • 06/10/2022 18:56

Cna chiede al Comune di tagliare l’imposta del suolo pubblico


Cesaretti: “dopo la delibera per i giostrai serve un’estensione a tutti gli operatori su suolo pubblico”



Con una delibera di fine settembre la nuova amministrazione ha deciso di ridurre del 50% il pagamento del suolo pubblico per i giostrai.

Ne dà un giudizio positivo la Cna commercio su aree pubbliche che plaude all’iniziativa visto che, fin dall’insediamento al governo della città, aveva chiesto la riduzione dell’imposta per tutti gli operatori commerciali.

Per questo motivo siamo molto contenti della riduzione del 50% della tassa per i giostrai – spiega Valentina Cesaretti, referente per la categoria – ma invitiamo anche a considerare tutte le premesse della delibera (periodo post covid - crisi energetica, ripercussioni della guerra in ucraina), che accomunano tutti gli operatori commerciali”.

Una serie di problematiche – spiega Cesaretti – per cui riteniamo sia necessario estendere il provvedimento anche agli operatori su area pubblica, che hanno condiviso il settembre lucchese con i giostrai (Fiera dei dolci e Fiera del settembre Lucchese)”.

Per un criterio di equità e per non discriminare nessuna categoria che oggi si trova a fronteggiare gli stessi aumenti dei giostrai – conclude Cesaretti - auspichiamo che tale provvedimento possa essere esteso a tutti gli operatori commerciali che operano su suolo pubblico. Visto che la delibera ha aperto un precedente interessante, chiediamo all'amministrazione di proseguire su tale strada ed estendere il provvedimento”.



Lucca, 6 ottobre 2022

Gli altri post della sezione

Loges …cosa è?

Realizzato il Loges è sub ...