• 0 commenti
  • 11/11/2022 15:24

Basket Le Mura Lucca atteso dall’esame Allianz Geas Sesto S.Giovanni

Geas contro Gesam Gas e Luce. Non è uno scioglilingua ma l’impegno che attenderà Lucca domenica, palla a due fissata alle 18 al PalaNat, sul parquet di una compagine protagonista di un ottimo avvio di stagione. Le rossonere di coach Cinzia Zanotti, un’istituzione da quelle parti, occupano la quarta posizione, in coabitazione con Sassari e Campobasso, frutto di cinque successi nelle prime sette uscite. Soltanto le big three Famila Schio, Umana Reyer Venezia e Virtus Segafredo Bologna hanno fatto di meglio. Reduce dal nono posto della scorsa stagione, il sodalizio lombardo ha cambiato completamente il comparto delle straniere, affidandosi a cestiste di qualità e con alle spalle annate nel massimo campionato italiano. Una di queste è la lunga croata Ana-Marija Begic (11 punti e 9 rimbalzi di media), tornata in A1 dove aveva vestito la maglia della Virtus Bologna dopo aver militato nelle lega polacca con l’Arka Godynia. 

Esperienza da vendere per la 36enne guardia statunitense Sequoia Holmes, autentica giramondo della palla a spicchi. Nativa di North Las Vegas, l’ex Cus Chieti (correva la stagione 2013-2014) vanta nel suo curriculum alcune stagioni in Wnba con San Antonio e Phoenix e diverse tappe europee, l’ultima delle quali ad Atene nel Panathinaikos. Ottimo l’impatto con la realtà italiana dell’altra americana, il pivot Tinara Moore (13 punti e 6 rimbalzi a serata), proveniente dalle spagnole del Lointek Gernika Bizkaia. Per quanto concerne il pacchetto delle italiane, la continuità è rappresentata dai rinnovi di Ilaria Panzera, della playmaker Gaia Gorini (10,6 punti e 3,6 assist), di capitan Giulia Arturi,  Caterina Dotto (10 punti) e della lunga della nazionale azzurra Valeria Trucco. I volti nuovi portano i nomi di Elena Bestagno, ingaggiata da Broni, e dall’ex Virtus Bologna Alessandra Tava, giocatrici in grado di fornire un prezioso ricambio alle titolari. Begic, Moore, Holmes, Gorini e Dotto dovrebbe essere lo starting five di Sesto San Giovanni.

Numeri alla mano, l’Allianz Geas sta viaggiando a una media di 65,3 punti, tirando con il 45% da due e con il 29% dall’arco. Con i suoi 39,3 rimbalzi catturati a serata, inoltre, il team rossonero è il migliore di tutta la Techfind Serie A1 in questa graduatoria. “Geas è una squadra molta esperta e profonda che può arrivare tranquillamente tra le prime quattro della stagione regolare- commenta coach Luca Andreoli- Le rossonere hanno lunghe pericolose nella metà campo avversaria e che occupano bene gli spazi quando si tratta di difendere. Panzera, Bestagno, Dotto e Gorini compongo un reparto di esterno di ottimo livello. Il tutto senza dimenticare anche la fisicità di Holmes. Andremo a Sesto San Giovanni per impostare una gara incentrata sul ritmo, cercando di coprire bene l’area per limitare il loro potenziale offensivo”.

Gli altri post della sezione

Tre a zero

di Massimo Gramellini - co ...