• 1 commenti
  • 05/07/2023 09:32

Carlo del Prete, all’Italia il record mondiale di distanza senza scalo



95 anni fa, l’Italia, superava il record che era stato di Lindbergh e altri valorosi piloti mondiali.

Questo in tempi nei quali le trasvolate seguite con straordinario interesse, come più recentemente abbiamo seguito la sfida all’arrivo sulla luna.

Il lucchese Carlo del Prete e Arturo Ferrarin e atterrando nel tardo pomeriggio del 5 luglio 1928 sulla spiaggia presso Touros in Brasile avevano superato ogni altro uomo volando per 7188,16 km in linea retta, oltre 8100 km effettivi. Erano partiti la sera del 3 luglio dall’aeroporto di Montecelio presso Roma, da oltre 48 ore erano entro l’angusta cabina del SIAI Marchetti S64. Quando scesero dall’aereo si inginocchiarono e pregarono, poi issarono sull’aereo le bandiere italiana e brasiliana, simbolo del ponte che avevano aperto tra i due popoli, come testimonieranno nei giorni successivi le grandiose manifestazioni di giubilo, gli onori ed i trofei con i quali vennero omaggiati dalla popolazione brasiliana.

Per ridare la giusta conoscenza di questo illustre lucchese è stata recentemente fondata un’associazione dedicata a Carlo del Prete con presidente la nipote Alessandra Zita del Prete.

A presto ne verrà ufficializzata e pubblicizzata la creazione e si potrà chiedere di associarsi.

Vogliamo sperare che la città sia unita e solidale nell’intento di valorizzare giustamente la figura di questo giovane eroe che dette la vita per il perseguimento dei suoi ideali di scienza e fratellanza tra i popoli.


I commenti

....un bel museetto e tutti contenti!!

anonimo - 06/07/2023 01:28

Gli altri post della sezione

Lavori molesti

Ore 07.00 via Fatinelli. L ...

Palazzo Pretorio

Insisto sia un troiaio per ...