• 11 commenti
  • 27/06/2022 01:13

ANALISI DEL VOTO DA PARTE DEL COMMENTATORE NOTTURNO

Mario Pardini è il Sindaco di Lucca. Complimenti a lui e a chi lo ha sostenuto. Per vincere il Pardini ha affastellato tutto l'affastellabile. C'è naturalmente, con una forza che non eguali in Italia, il populismo di estrema destra. Abbiamo gli Italexit di Paragone, abbiamo le ex tartarughe frecciate di Casapound, abbiamo la Rete dei Patrioti che esce dal ventre caldo di Forza Nuova, movimento che sta dalla parte di Vladimir Putin, ovvero di un nemico dell'Italia, abbiamo poi, vera ciliegina sulla torta, i no vax del Colombini. A Lucca questo arcipelago apporta alla vittoria del centro destra un possente 15 per cento. Lo ripeto, non esiste nulla del genere in alcuna città italiana. Come se non bastasse questa ammucchiata selvaggia, il Pardini dovrà anche fare i conti con fuoriusciti vari di Azione, Italia Viva, Veronesi, Del Ghingaro, e perfino con frammenti del peggior comitatismo, da quello che ha fatto la brutta e orribile battaglia sul progetto Coima - Fondazione, a quello delle pasionarie sdraiate davanti alle ruspe a San Concordio. Non dimentichiamo infine un po' di ex M5S, in quanto a Lucca l'ex candidato sindaco del movimento del vaffa ha votato proprio il Pardini. Il cosiddetto "centro destra" ha poco più del trenta per cento, quindi il Sindaco dovrà dimostrare di avere i coglioni di vanadio se vorrà gestire pulsioni terrificanti e spesso contrastanti. Nulla a che vedere con il centro destra classico, ovvero con quello che ha governato Lucca con Favilla e Fazzi. Fazzi non vota questa destra e Favilla, se fosse vivo, non penso la voterebbe. Dall'altra parte il PD si è presentato da solo alle elezioni. Le liste civetta del Raspa non hanno potuto portare oltre a quello che hanno portato. I comunisti non esistono più e quei pochi che ci sono (quelli di Gottardo o gente come Bindocci) non hanno votato il Raspa. In sostanza il PD si è fatto terra bruciata a sinistra e questo per me è un bene, sia chiaro, ma non è stato capace di parlare al centro e questo è alla base del disastro. Il candidato poi, il povero Raspa, era palesemente sballato e figlio del non voler aprire verso il centro mettendosi alle spalle il deludente decennio tambelliniano e anche della paura a presentarsi di possibili candidati più forti. La giunta era stata abbondantemente sputtanata e la scorsa volta il Tambella si era salvato alla disperata su un Santini che era stato invitato a non fare un apparentamento aperto con l'ala littoria. Proporre un assessore di una giunta debole è stato un rischio grosso e infatti hanno sbattuto il muso. In fondo ben gli sta. Faccio un grande in bocca al lupo al Sindaco (ne ha bisogno). Buon lavoro!!

I commenti

Vado a ricordo e penso fosse la presentazione di un libro su Pavolini o una conferenza sullo stesso personaggio. Del patrocinio comunale non mi ricordo, se lo concesse fece un errore grossolano.

Se F alleccoriva i neofascisti è cosa da discutere e andrebbero valutati tutti i passaggi. Non sono F, per cui mi astengo da tale analisi storica.

Si il Comune di Lucca concede gli spazi solo a che firma una dichiarazione di antifascismo. Non condivido questa cosa. Infatti se ad un movimento quale che sia (per esempio Forza Nuova....è solo un esempio) viene consentito di esistere e di operare, vuol dire che tale movimento è legale in Italia. A quel punto un comune deve trattare tale movimento come qualsiasi altro, senza dichiarazioni e firme varie. In sostanza sta allo Stato decidere se il movimento di cui sopra possa esistere viste la Costituzione e la Legge Scelba, non ai comuni.
L'antifascismo è alla base della Repubblica e non potrebbe essere altrimenti. Non penso però che oggi si debba combattere il fascismo con le proibizioni.
I marxisti leninisti non hanno fatto danni in Italia, semmai li hanno fatti altrove, ma non penso proprio che andrebbero proibiti, come ho scritto.
Quel che sarà capace di fare il nostro nuovo Sindaco lo vedremo di qui a un paio d'anni. Nessuna prevenzione, sono pronto ad appoggiarlo nelle cose che per me saranno condivisibili. Tra i suoi sostenitori importanti ci sono almeno tre o quattro soggetti con cui condivido meno di zero. Vedremo come sarà costretto a sistemarli.

Anonimo - 29/06/2022 03:07

Mi sarei francamente appassionato nel poter fare il Sindaco di Lucca per dieci anni!!! Ma non sono Tambellini, per cui.......

Anonimo - 29/06/2022 02:47

In effetti. A parte le occhiaie, considerata l'arroganza, la grettezza delle argomentazioni, la spocchia, l'ignoranza, la totale assenza di humor, la rigidità talebana… Il dubbio viene

Anonimo - 28/06/2022 00:07

Mi viene un dubbio. Ma, considerate le occhiaie, non è che il nottambulo è lo stesso Tabellini?

Anonimo - 27/06/2022 23:38

Innazitutto la ringrazio per la gentile replica. Le rispondo con una domanda: secondo lei concedere gli spazi e soprattutto il patrocinio per una manifestazione di quel tipo (forse era la presentazione di un libro, ora non ricordo) PROPRIO nel giorno della Liberazione come si può configurare, un caso (e qui si dovrebbe ammettere una buona dose di dabbenaggine), una provocazione (poco rischiosa peraltro) o che? Io mi ricordo vagamente anche, visto che abito in centro ma vicino allo stadio, un concerto di musica non propriamente leggera... Tutto legittimo, per carità, ma sostenere che F non "alleccorisse" certe frange è dura, a meno di non avere la memoria di un Vic 20.
Abolire la dichiarazione di antifascismo? Neanche sapevo che il comune di Lucca ne avesse fatta una. Comunque mi sembrava di ricordare che l'antifascismo fosse valore fondante la costituzione della nostra democratica Repubblica, datosi che un ipotetico Partito Marxista Leninista, in questo Paese, non ha mai avuto l'occasione di provocare le rovine che provocò il PNF. Sarò un ingenuo io.
Comunque: F era F (e lasciamo stare l'opinione che ne ho come politico e amministratore, ci regalò un bel commissariamento o mi sbaglio?). P è P e mi sembra comunque una persona seria per quel poco che ho capito. Sarà interessante vederlo alle prese con Marchetti e Fava, nomi che a me evocano i film del compianto Romero. Su Barsanti non mi pronuncio, mi sembra un uomo intelligente e che sa come muoversi. Ripeto comunque che nei prossimi anni, secondo me, ci sarà da divertirsi.
Grazie ancora.

JD - 27/06/2022 19:52

No, la prego, non dica questa cosa. Fazzi concesse, con rigore costituzionale, lo spazio per fare un convegno a Forza Nuova. Fece benissimo. Non è democratico negare gli spazi. Se pardini abolisce la dichiarazione di antifascismo per avere gli spazi fa bene. La dichiarazione è una pagliacciata. Fazzi però con i fascisti non c'entrava tanto né poco. Per me un movimento che lo stato ammette, si chiami Forza Nuova o Partito Marxista Leninista deve avere gli spazi alle medesime regole. Non è compito di un comune stabilire se un movimento politico o un'associazione siano ammissibili. Se per lo stato un movimento è ammesso gli si danno gli spazi secondo le regole che valgono per tutti. In caso contrario la democrazia è finita. Sono un deciso anti comunista, ma non condivido neanche la proibizione del comunismo come hanno stabilito i miei amici polacchi e ucraini. Li capisco perché il comunismo fu per loro un sistema assassino, però non penso che i sistemi assassini si combattano con le proibizioni.

anonimo - 27/06/2022 16:03

Eh, eh, mi verrebbe da dire "Lucca kapovolta"....... La capisco; io infatti mi reputo un moderato di centro destra e non me la sono sentita di votare con Italexit, no vax, fasci vari, ecc. Questi movimenti esprimono pulsioni del tutto estranee al centro destra classico. Posso anche capire che qualcuno di loro stia con il centro destra in una elezione amministrativa, ma qui valgono il 15 per cento almeno!

Detto questo mi par di averlo scritto che il PD si è fatto terra bruciata attorno. Per me dovevano guardare di più e da anni ai moderati di centro che qui non li hanno proprio votati. Lo ripeto, ben gli sta. Ora vedremo che succede.

anonimo - 27/06/2022 15:55

Probabilmente riesco ad incarnare il vero volto di quello che non sono. Come più volte detto non ho votato per nessuno dei due. Come l'altra volta non ho votato per Tambellini. Ribadisco che il compito di Pardini non appare facile, vista l'etereogeneità della compagine che l'ha sostenuto e visto che per governare non si può dar retta a comitati e pazzoidi vari. In bocca al lupo!!!

anonimo - 27/06/2022 15:46

Effettivamente stamani in centro si respirava qualcosa di nuovo, anzi di antico. Certo, le lobbies cittadine non erano granché preoccupate dall'esito del ballottaggio, comunque finisse, ma un po' di elettricità nell'aria c'era. Lucca è tornata, anche formalmente, nel suo alveo naturale. Situazione positiva anche per me, ché se la "sinistra" al governo erano Tambellini e Raspini almeno ora ho la piccolissima soddisfazione di bestemmiare la destra dichiarata.
Ora Mario deve per prima cosa dare dei segnali forti di post-ideologismo per rassicurare gli alleaten e l'urbe tutta, per esempio si sarebbe ancora in tempo a cambiare il nome alla Notte BIANCA.
Sarà comunque difficile fare meglio di Fazzi, che non vota questa destra ma che, se non ricordo male, illo tempore assicurò il patrocinio del Comune a non so quale manifestazione neofascista... il giorno del 25 Aprile. Ricordo ancora gli agenti in tenuta antisommossa schierati sulle Mura. Sembrava Fuga da New York, purtroppo senza Jena Plissken.
Comunque son sicuro che ci sarà da divertirsi. Happy days are here, again!

JD - 27/06/2022 10:18

In tutta Italia trionfa la sinistra ....a Lucca succede l'esatto opposto.
Si domandi come mai, caro nottambulo.
Forse il simbolo e' PD, ma l'atteggiamento era quello arrogante tipico della parte opposta?
A me dispiace aver dovuto votare Pardini, non ho mai votato a destra.
Non ho mai avuto niente a che condividere, idee e principi con Berlusca, Fratelli d'Italia, Casapound , gli Italexit e i no vax anche se apprezzo lo sforzo, non la qualità, dell'impegno artistico pro Puccini di Colombini, ma non mi sarei mai perdonato l'errore di non aver espresso con il mio voto il completo disappunto e delusione per questa gestione prepotente, unilaterale, incompetente e supina a terzi, che l'uscente amministrazione ha portato avanti.
Ed in quella differenza di voti credo che ci stia molto stretta la numerosità di quelli che hanno ragionato come me.
Adesso mi auguro che il nuovo Sindaco proceda ad un ripulisti di tutti quei dirigenti che hanno tenuto bordone a questo modo di gestire.
Mi dispiace solo per quelli che hanno fatto in tempo ad andarsene in pensione....ma se c'e' giustizia mi auguro che sentiremo parlare ancora di loro.

Anonimo - 27/06/2022 09:45

Eccolo il vero volto della sinistra. La sinistra della Lucca Buona. Astioso, offensivo, bugiardo senza alcun rispetto per la democrazia. e ipocrita ( Faccio un grande in bocca al lupo al Sindaco (ne ha bisogno). Buon lavoro!! ). Dalle sue parole traspare proprio l'odio verso chi ha vinto non riconoscendo neanche un merito. a chi ha vinto. Lucca senza gente come lei sarà sicuramente un mondo migliore. Le consiglio il Malox...

Gino M. - 27/06/2022 08:13

Gli altri post della sezione

Il people mover

Il people mover, per chi n ...

Un piccolo esempio

Capita di leggere un titol ...

Il nuovo Holodomor

Putin sta tentando di far ...

Le Luci sulla Città

Questa sera sono venuto al ...