• 0 commenti
  • 21/09/2023 14:48

L’artigianato artistico in vetrina: torna a Seravezza Alfabeto Artigiano


Dodicesima edizione per la manifestazione di eccellenza dell’artigianato artistico




Prende il via a Seravezza, sabato 23 settembre prossimo, alle ore 17, con l’inaugurazione dell’iniziativa, la dodicesima edizione dell’evento Alfabeto Artigiano, la manifestazione che valorizza l’artigianato artistico del nostro territorio.

Organizzato dalla Cna di Lucca, in collaborazione con Fondazione Terre Medicee e Comune di Seravezza, l’evento è una importante ricognizione sull'artigianato d'eccellenza nella Lucchesia, in un forte dialogo fra arte, artigianato artistico e design, con molte novità, ma anche tante conferme.

Un calendario ricco di iniziative farà poi da corollario alla mostra (che sarà aperta gratuitamente il sabato e la domenica con orario 10-13 e 16-20) fino all’ 8 ottobre nel prestigioso spazio del Palazzo Mediceo.

Si inizia domenica 24 settembre, alle ore 17, con la visita guidata alla mostra: guida d'eccezione l'artista, designer e architetto francese Nicolas Bertoux, che partecipa ad Alfabeto Artigiano con il progetto KART-ONE, in cartone 100% riciclato. Sarà l'occasione per ammirare anche la mostra “Presenze scultori in Versilia negli anni '80” alla Fondazione Arkad, sempre guidati dal maestro Bertoux.

Un’altra iniziativa in calendario è prevista per domenica 8 settembre alle ore 16.30 e sarà la chiusura di Alfabeto Artigiano. Un evento che vede protagoniste le scuole partecipanti alla mostra, con una sfilata di moda. Quest'anno oltre all'istituto Don Lazzeri-Stagi e all'Isi Marconi sarà presente l'Istituto Professionale per la moda, M. Civitali di Lucca. In questa occasione la scuola di Estetica ImparaOra di Lucca si occuperà del trucco e delle acconciature di modelle e modelli.

Un ulteriore prolungamento di Alfabeto Artigiano sarà anche l’evento – a cura dell'Associazione Ville Borbone e Dimore Storiche in Versilia – di sabato 14 ottobre, alle ore 17, nella sede della Pro Loco di Seravezza, che vedrà la relazione della dr.ssa Tiziana Di Pierantonio sulla storia della moda e del costume in Europa dal 1800 alla mitica Cocò Chanel. Occasione in cui sarà possibile vedere in esposizione alcuni abiti e corsetti dell’epoca.


Quest’anno ci attende un'edizione scoppiettante, dove si rinsalderà il filo diretto tra le nuove generazioni e gli artigiani, artisti e designer presenti in mostra – spiega Sabrina Mattei, vice presidente di Cna Lucca e curatrice della manifestazione – Un dialogo alla pari, dove tutti sono protagonisti. Ci saranno come di consueto nuove partecipazioni, come il maestro Nicolas Bertoux che ci onora della sua presenza e molte riconferme”.


Alfabeto artigiano è ormai un evento cult – spiega Michele Silicani, assessore alle attività produttive del Comune di Seravezza – arricchendosi di edizione in edizione in termini di innovazione, collaborazione tra imprese e scuole, progettualità che valorizza l'ambito versiliese e l'imprenditoria artigiana la quale è in grande evoluzione rispetto alla domanda e al mercato. Siamo quindi orgogliosi di poter riaprire le porte di Palazzo Mediceo a questa straordinaria iniziativa”.

Al termine di una stagione estiva ricchissima di eventi – commenta Davide Monaco, direttore generale della Fondazione Terre Medicee – Alfabeto artigiano rappresenta un prosieguo di qualità nell'offerta del territorio. Un evento in progressiva crescita che propone una visione ampia sull'artigianato di qualità, magari di nicchia, capace di mostrare la creatività di tanti artigiani-artisti che sono una vera ricchezza per tutto il territorio. La riscoperta delle varie espressioni artigianali rappresenta inoltre un importante stimolo per i giovani che possono scorgere in esse anche nuovi sbocchi professionali”.


È in corso una rivoluzione volta al rilancio dell’artigianato artistico, cardine del Made in Italy – continua Mattei – Per questo oggi dobbiamo essere in grado di far percepire ai giovani la bellezza del mestiere dell’artigiano, sforzandoci di parlare attraverso i loro canali e facendo rete, per mostrare quanta maestria, creatività, storia e cultura ci sia in un in un prodotto artigianale”.


In questa direzione vanno quindi inserite anche le collaborazioni con le scuole del territorio che ogni anno vedono in questa iniziativa un grande valore formativo per gli studenti, protagonisti a vario titolo sia nell’esposizione, sia nell’organizzazione degli eventi.

La qualità del Made in Italy si riflette nella moda – spiegano le prof.sse Emiliana Pucci e Antonella Malagnino dell’Istituto Civitali - espressione di un'alta tradizione sartoriale della nostra terra: ispirazione, progetto e realizzazione nell'artigianato di eccellenza trovano massima espressione in questa iniziativa”.

Una collaborazione consolidata quella tra Alfabeto Artigiano e la nostra scuola – dice la prof.ssa Giovanna Bacci dell’Isi Marconi - Il futuro dell'artigianato è nelle mani dei giovani per questo è importante coinvolgere le scuole nei progetti. Dobbiamo appassionare gli studenti valorizzando le arti e mestieri di un tempo, in una società di giovani sempre più tecnologici”.

Una collaborazione di grande interesse anche per il Liceo Artistico Stagio Stagi di Pietrasanta.

Sarà proposta una selezione di lavori recenti – spiegano i prof.ri Germano Cipolletta e Nicola Salotti del Liceo – eseguiti dagli alunni e dalle alunne dei vari indirizzi della scuola: una selezione di dipinti e di opere grafiche (arti figurative), xilografie e tecniche tradizionali di stampa (grafica), una serie di elaborati di oreficeria e di oggettistica in metallo (design dei metalli), progetti e modelli architettonici (architettura e ambiente).






Nata come “Le Mani eccellenze della Versilia” per valorizzare l’artigianato artistico del marmo, negli anni questa importante iniziativa si è trasformata in una vera e propria mostra d’arte, una ricca ricognizione delle diverse espressioni artigiane che tiene conto della creatività espressa da questa terra.

Ci tengo a ringraziare i nostri patners e sostenitori – conclude Mattei - che ogni anno sono sempre più numerosi e che, per il loro alto valore istituzionale, contribuiscono a rendere Alfabeto Artigiano un evento di grande respiro”.

Gli altri post della sezione

Nessun controllo

Nessun controllo, nessuna ...

Kaos notturno in Centro

Alcuni residenti in via S. ...

CASINO ALL' ITALIANA

Diciamocelo con chiarezza, ...