• 1 commenti
  • 09/04/2024 11:00

"DECOLONIZZARE LE MENTI PER LEGGERE IL PRESENTE"

"DECOLONIZZARE LE MENTI PER LEGGERE IL PRESENTE": ALLA CASA DEL POPOLO INCONTRO SU FRANTZ FANON CON VIOLA CAROFALO

Sabato 13 aprile alle 18 alla Casa del Popolo di Verciano si terrà un incontro pubblico con Viola Carofalo, ricercatrice e coordinatrice nazionale di Potere al Popolo, per approfondire il pensiero di Frantz Fanon, psichiatra e intellettuale francese (di origini martinicane) che ha avuto un'enorme influenza sullo sviluppo dei movimenti di lotta anticoloniale e per l'autodeterminazione dei popoli. Muovendo dalle sue riflessioni si darà una lettura del presente consapevoli della necessità di decolonizzare le menti per aprirci a una lotta politica capace di "ristrutturare il mondo".

Dalla prefazione di Jean-Paul Sartre a "I dannati della Terra", l'opera principale di Frantz Fanon:
"Le nostre vittime ci conoscono dalle loro ferite e dai loro ferri: questo rende la loro testimonianza irrefutabile. Basta che ci mostrino quel che abbiam fatto di loro perché conosciamo quel che abbiam fatto di noi. E' utile? Sì, poiché l'Europa è in gran pericolo di crepare. Ma, direte voi ancora, noi viviamo nella Metropoli e condanniamo gli eccessi. E' vero: non siete coloni, ma non valete di più. Quelli sono i vostri pionieri, voi li avete inviati oltremare, vi hanno arricchiti; li avevate avvertiti: se facevano scorrere troppo sangue, li avreste sconfessati in punta di labbra; allo stesso modo, uno Stato - quale che sia - tiene all'estero una turba di agitatori, di provocatori e di spie che sconfessa quando li prendono. Voi, così liberali, così umani, che spingete l'amore della cultura fino al preziosismo, fate finta di dimenticare che avete colonie e che là massacrano in vostro nome. Fanon rivela ai suoi compagni - a certuni di loro, soprattutto, che restano un po' troppo occidentalizzati - la solidarietà dei «metropolitani» e dei loro agenti coloniali. Abbiate il coraggio di leggerlo: per questo primo motivo che vi farà vergogna e la vergogna, come ha detto Marx, è un sentimento rivoluzionario. Vedete: anch'io non posso sciogliermi dall'illusione soggettiva. Anche io vi dico: «Tutto è perduto, a meno che...» Europei, io rubo il libro d'un nemico e ne faccio un mezzo per guarire l'Europa. Approfittatene".


L'incontro sarà seguito da una cena marocchina (gradita la prenotazione al 338 3091300).

I commenti

Voi di PALP siete favorevoli al massacro dell'Ucraina fatto da Putin. Siete a favore di una potenza imperiale come la Russia e non muovete un dito contro una potenza imperiale come la Cina. Mi fate ridere.

anonimo - 10/04/2024 00:19

Gli altri post della sezione

Qualcosa non torna!

Ieri ho qui letto l'artico ...

Un bel bagnetto

Non e’ ancora arrivata l ...