• 3 commenti
  • 25/08/2022 12:29

POST DEMOCRAZIA E L'ORGASMO DEI RICCHI


- oltre al rischio di essere governati dalla peggiore risma del ventennio berlusconiano con la Meloni , La Russa, Rauti, Berlusconi, Buon Giorno, Gasparri, Tremonti, Salvini, Giorgetti, Borghi... che già hanno fatto grandi danni al Paese, avremo anche un Parlamento non eletto dal popolo ma dai partiti ;

- in base alla legge elettorale esistente i candidati che avranno la possibilità di entrare in Parlamento sono nominati dai partiti per cui gli elettori possono solo ratificare la decisione già presa dalle segreterie dei partiti senza poter scegliere chi votare;
- siamo quindi in post democrazia in quanto la rappresentanza democratica stabilita dalla Costituzione viene meno con l'incostituzionalità di una legge votata da chi era al governo ed all'opposizione;

- ora non ci resta che attendere ulteriori atti antidemocratici di regime già promessi dalla destra come: la repubblica presidenziale con l'uomo unico al comando... oppure il "Sindaco d'Italia." .. nonché la controriforma della giustizia con la prescrizione dei reati e la non possibilità di appello promessa da Berlusconi... ;

- ma non basta... mentre aumenta la poverta' .. aumentano le tariffe, i prezzi... e diminuiscono i salari e le pensioni... avremo l'orgasmo dei ricchi che godranno immensamente con la flat tax promessa da Salvini,...e la cancellazione del Reddito di Cittadinanza che oltre a togliere risorse ai poveri per darli ai ricchi , con la diminuzione dei consumi si creerà anche più disoccupazione , promessa dalla Meloni...

Che dire ? se il popolo italiano e' diventato sadomaso si arrangi... altrimenti dovrebbe scendere nelle piazze per spazzare via tutto il marcio esistente...

    Umberto Franchi

I commenti

Infatti è l' ora di rifare la marcia su Roma e buttare fuor fuori a calci in culo tutti i politici

lapopo - 26/08/2022 09:36

Se in un collegio elettorale ci sono un candidato dell'ensemble detto centro destra, un candidato dell'alleanza piddina, un candidato dei centristi e uno del M5S il cittadino può votare chi vuole lui. Se per esempio il cittadino non vuole la tassa piatta e vuole il mantenimento del reddito cosiddetto di cittadinanza voterà il M5S. Non dica cavolate. Non ci sono ratifiche. Se i comunisti si candidassero nei collegi il cittadino potrebbe votarli! Semmai ci sarebbe da discutere (e tanto!) sul sistema di raccolta delle firme. Quello si è anti democratico. Ma i collegi uninominali non sono sistemi di ratifica di un bel tubo nulla.

Anonimo - 26/08/2022 01:44

Siete stati al governo fino ad ora e solamente dopo le elezioni gli italiani diventano pi\ poveri con l-aumento del gas e dei prezzi di tutto? Chi ha impedito l'aumento del salario agli operai se non voi con l'importazione di ogni genere umano che accettano ogni cosa per fame. Tutta la delinquenza che circola in Italia ora scrivete che è colpa della dx che non era al governo.

ANONIMO LUCCHESE - 25/08/2022 23:51

Gli altri post della sezione

Non vi lasceremo sole

Non vi lasceremo sole Tam ...

NATALE AL MUSEO

In vista del Natale il mus ...