• 0 commenti
  • 23/06/2022 18:41

AZIONE - ITALIA VIVA +EUROPA: Con Raspini sintesi dei nostri programmi

Un ballottaggio non è la scelta tra due persone, ma fra due proposte programmatiche e due modalità di affrontare il governo della città e di pensare la cosa pubblica.

Azione è un partito che si riconosce nei valori europeisti, atlantisti e il suo progetto per l’Italia è in linea con quello del presidente Draghi.
Un partito che è nato sulle basi del lavoro dei gruppi tematici, composti da esperti e professionisti che analizzano le problematiche per individuare soluzioni.

Per questo motivo siamo agli antipodi di quel pensiero populista che da molti anni sta “avvelenando i pozzi” della discussione nel nostro paese.

Perché Mario Pardini non può rappresentare Azione

Niente di personale contro Mario Pardini, con il quale abbiamo avuto in questi giorni colloqui cordiali ma, al di là delle differenze sostanziali tra il nostro modo sia di pensare che di agire e il programma dell’ormai destra – che sono insormontabili, è impensabile un connubio tra il il pensiero riformista e quello della destra estremista e populista.

Abbiamo sentito affermazioni in questi giorni sia a livello nazionale che locale che definirle inaccettabili è poco.

Ci siamo impegnati a fondo affinché questa nostra posizione – condivisa anche dalle altre forze – fosse ascoltata all’interno del nostro raggruppamento, ma qualcuno ha preferito essere miope, forse più attento a posizioni personali che al fatto di essere capiti dai cittadini lucchesi (forse perché non li si conosce così a fondo).

Perché Francesco Raspini

Siamo per una discontinuità rispetto al passato e con questa premessa abbiamo affrontato i colloqui avuti con il candidato Francesco Raspini che ha saputo darci rassicurazioni in merito. Abbiamo avuto un confronto serrato sulle tematiche importanti per Lucca che vanno dalla Sanità territoriale, alla mobilità, alle infrastrutture e soprattutto alla Cultura, trovando molti punti di contatto e di sviluppo comune.
Abbiamo chiesto di tener conto di alcuni punti programmatici del nostro programma così da poter arrivare ad una proposta condivisa.
L’obiettivo è quello di dare slancio a quell’area riformista, ad un raggruppamento senza le posizioni strampalate dei 5 stelle, che possa essere di aiuto alla nuova amministrazione a tenere dritta la barra.

Negli incontri pubblici ai quali stiamo partecipando, Francesco Raspini ha condiviso le nostre istanze e elaborato una sintesi con le nostre posizioni e proposte rappresentando al meglio quella discontinuità con i passati 5 anni.
Saremo quindi garanti sull’attuazione del programma elettorale aiutando il prossimo sindaco a tenere dritta la barra dell’amministrazione.
Perciò chiediamo ai nostri iscritti, simpatizzanti e a tutti coloro che si riconoscono in una proposta di un centro riformista di dare il proprio voto a Francesco Raspini affinché possa diventare il prossimo sindaco di Lucca.

Gli altri post della sezione

Assessore imbarazzante!

Siamo caduti nel ridicolo. ...

A Panchieri. Con affetto

Io vorrei dare un suggerim ...

Sarzanese.. Far West

Via sarzanese è terra di ...

E la Manifattura ???

" Dopo l'estate il Patto P ...

Il pulpito

"" “Non mi sembra un buo ...