• 3 commenti
  • 06/12/2023 15:36

Perché reclutare uno psicologo esterno, quando ce ne sono di interni, per il concorso da avvocato, ammesso che ce ne fosse il bisogno?

Triggiani (Fratelli d’Italia Capannori) “Perché reclutare uno psicologo esterno, quando ce ne sono di interni, per il concorso da avvocato, ammesso che ce ne fosse il bisogno?”

 

Anche se in una circostanza analoga, dopo avere espresso una mia opinione dopo avere consultato l’albo pretorio del comune di Capannori , mi sono presa una querela, risultata del tutto infondata e archiviata velocemente, torno a occuparmi di una procedura del comune di Capannori, pubblicata sull’albo pretorio del comune.

La determina n. 1516 del 24/11/2023  mi ha lasciato un po' interdetta e siccome sono un’amante del rischio e siccome la materia mi riguarda atteso che anche io sono un avvocato, dico nuovamente la mia.

Il Comune di Capannori ha indetto un bando (determinazione n. 1369 del 30/10/2023) per l’assegnazione di un posto a tempo pieno ed indeterminato di un Funzionario Legale (Avvocato) e con la determina del 24/11/2023 la medesima amministrazione ha pensato bene di spendere dei soldi pubblici per integrare la commissione esaminatrice con uno psicologo. Avete capito bene sì: uno psicologo.

Da un punto di vista di legittimità della scelta nulla posso dire in quanto l’art. 9 del DPR n. 487/94 (confermato dalla nuova normativa), in effetti, prevede la possibilità (attenzione non l’obbligatorietà) di nominare, nella commissione esaminatrice, un esperto in psicologia , ma in punto di opportunità ritengo la scelta discutibile.

Nella determina in esame, si motiva infatti che è opportuno verificare “le capacità comportamentali, incluse quelle relazionali….” del candidato che, ricordo, sarà in ogni caso un avvocato e si aggiunge che “non è possibile far fronte a tale esigenza con personale in servizio (quindi già stipendiato) nell’ente”; ne consegue che per l’esperto psicologo “esterno” il Comune pagherà euro 818,00 di nostri soldi.

Ritengo che la spesa per l’esperto psicologo sia inutile per due ordini di ragione: innanzi tutto voglio ricordare al nostro sindaco che un avvocato iscritto all’Albo sa benissimo come comportarsi sia rispetto ai colleghi, sia rispetto alle controparti che ai giudici e questo non solo perché ce lo impone il nostro codice deontologico, ma soprattutto perché la difficilissima iscrizione all’albo è conseguenza di anni di praticantato che oltre a farci acquisire le indispensabili competenze tecniche, ci forma in punto etico e “comportamentale”. In secondo luogo, se proprio il sindaco vuole scongiurare il rischio che  qualche “squilibrato” vinca il concorso, bastava nominare nella commissione uno dei validissimi psicologi che sono già in servizio presso l’ente con evidente risparmio di risorse pubbliche.

Da qui l’ultima riflessione: se il prossimo anno verrà data fiducia al centrodestra uno dei principi cardine sarà quello del risparmio (ove chiaramente possibile) delle risorse pubbliche e, pertanto, l’affidamento di incarichi esterni sarà ridotto allo strettissimo necessario ed all’indispensabile in quanto una pubblica amministrazione deve saper essere autonoma il più possibile nell’esercizio delle sue funzioni . Niente più casi Recalcati, speaker per leggere trenta nomi e psicologi esterni, quando ce ne sono già di interni, tanto per capirsi”.

 

Elisabetta Triggiani ( direttivo Fratelli d’Italia di Capannori). 

I commenti

Altro che psicologo, ci vorrebbe uno psichiatra!

Anonimo - 14/12/2023 06:50

Assunzione avvocato in comune? Non sarà mica quello? Non ci voglio pensare! Spero non sia lui! Spero solo di sbagliarmi......no, no, quello no! Mi auguro che sia un forestiero!

Anonimo - 11/12/2023 22:20

Penso che se avessero messo in commissione un dipendente del Comune avrebbero comunque dovuto pagargli un extra.

Anonimo - 07/12/2023 02:08

Gli altri post della sezione

Arroganza

L'Amministrazione comunale ...

Chi dice il falso?

Chi dice il falso? Due ...