• 1 commenti
  • 13/09/2022 19:03

Fonti rinnovabili per tagliare i costi sulle bollette dell'energia elettrica


Leggo sul quotidiano La Nazione di oggi 13 settembre 2022 il titolo veramente preoccupante "ENERGIA RAZIONATA NELLE ORE DI PUNTA".Oltre alla beffa dell'aumento vertiginoso delle bolle dell'energia elettrica ora anche il razionamento.
Cosa dobbiamo fare ?
1. per ogni famiglia (ed aziende) ridurre con il buon senso ed in modo oculato il consumo dell'energia elettrica;
2. chiedere, infine, che venga lanciata una campagna di promozione per l'installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti 
    degli edifici, e soprattutto, con la messa a disposizione - da parte dell'UE, Governo, Regioni, ecc. di appropriati
    contributi a
fondo perduto
a sostegno del modo da produrre l'energia pulita da fonti rinnovabili.
    Perchè su questo punto si ravvisano ritardi degli Enti competenti ?  Eppure è, comunque, una iniziativa che rientra a
    pieno titolo nell'ambito dell'innovazione tecnologica che, in ogni caso, deve essere affrontata.
    I mezzi di informazione diano ampio spazio, oltre al costo bollette, anche nel contempo a questo tipo di soluzione.

Ringrazio della cortese attenzione e, con l'occasione, porgo distinti saluti
Giuseppe Nardi - Torre in Valfreddana  

I commenti

I pannelli hanno costi sempre più alti e non possono bastare da soli a risolvere il problema. Per cui si dovrebbe intanto risparmiare sul serio e non a discorsi. Come? Per esempio spegnendo da subito la metà dei punti luce nelle strade. Io vedo un numero ridondante di lampioni, che stanno accesi a nottate per illuminare nessuno. Eppure fino a quarant'anni fa vivevamo benissimo con meno luce e meno sprechi. Inoltre propongo la costruzione di una centrale nucleare nel Pian di Lucca. L'acqua c'è, la zona non è sismica.

Anonimo - 14/09/2022 01:48

Gli altri post della sezione

Tre a zero

di Massimo Gramellini - co ...

E sento l'Onda

Un saluto poetico, oggi co ...

Tingerli no?

Iolai potevate anco tinger ...

I tricicli di Bove

Non servono a nulla. Vende ...