• 15 commenti
  • 27/03/2024 12:13

Viale Giusti : Lucca, 25enne travolto da una macchina in condizioni disperate.

LUCCA. Il corpo esanime sull’asfalto. Nessuno in giro. Poco lontano, in stato di agitazione, una donna viene fermata dalla polizia municipale. L’auto presenta ammaccature evidenti. Gliene chiedono conto anticipandole che in strada c’è una persona sdraiata priva di conoscenza. Lei risponde: «Pensavo di aver preso un paletto». Qualche minuto prima era successo altro. In serata nel tratto di viale Giusti in direzione della rotonda del Celide l’automobilista al volante di una Citroën C1 aveva investito un giovane. Sostiene di non averlo visto. La vittima Quel corpo appartiene a Jamal Allhassan, 25 anni, ghanese, in regola con il permesso di soggiorno, da tre anni in Italia, senza fissa dimora. Portato al San Luca, nel giro di un’ora è stato trasferito a Cisanello. È arrivato in coma profondo senza alcun riflesso con gravi lesioni cerebrali e varie fratture della colonna vertebrale. Ricoverato in neurorianimazione, i medici hanno dichiarato la morte cerebrale. Non è stato valutato l’intervento alla testa. Fatali le lesioni per un trauma cranico che non ha lasciato speranze al giovane immigrato. La dinamica Se e quando la donna riuscirà a mettere insieme la sequenza degli istanti in cui con la sua auto ha investito il pedone, il lavoro per gli agenti della Municipale sarà molto più facile. Di sicuro non ci sono margini di dubbio sul fatto che fosse lei alla guida dell’utilitaria che ha travolto il giovane. Era sul marciapiede e si è sporto sulla strada in maniera improvvisa da non dare il tempo all’automobilista di evitarlo? Ha attraversato viale Giusti senza preoccuparsi dell’auto? Testimone e indagata per omicidio stradale sono la stessa persona. Le indagini Il magistrato di turno Antonio Mariotti è il titolare dell’indagine delegata alla polizia municipale. Non c’è stato bisogno di sequestrare l’auto. I segni sulla carrozzeria e il parabrezza della C1 sono eloquenti e raccontano di un urto violentissimo. Dopo aver investito il pedone, e la versione della 60enne è quella di non aver capito bene cosa fosse successo, la donna ha proseguito la corsa senza fermarsi. La pattuglia si è recata sul posto, e dopo l’arrivo dell’ambulanza, gli agenti hanno fatto un giro in zona alla ricerca dell’auto pirata. L’hanno trovata poco distante. Con l’automobilista tremante che ha raccontato di non essersi resa conto di aver travolto una persona. estratto da il Tirreno Lucca

I commenti

Non sfigurerebbe neppure come governatore del Kam?atka, sarebbe perfetto, specialmente con pelle d'orso polare! Comunque povero orso!
Anco la lingua è la sua,
non necessita neppure il corso di coriacco.
Visto e preso!
Iolai!

... - 01/04/2024 15:23

.....ma essendo egli notoriamente putiniano, si arrenderebbe e passerebbe nelle fila del nemico. Per cui meglio in Libano.

anonimo - 01/04/2024 01:12

Mandarlo in Libano? E' una grande idea!
Ha meno di sessant'anni no?!
Ahr! Ahr! Ahr!

... - 30/03/2024 21:09

Sulla circonvallazione, come sulle strade del Comune di Lucca e dei comuni della Media Valle tutti pestano sul pedale a tutto spiano. Controlli zero, autovelox segato, maleducati che ti mandano in culo solo perché rispetti il limite. Un vero e proprio circo Barnum. Un troiaio che il Codice Stradale Salvini peggiorerà! Ma Salvini non si potrebbe richiamarlo alle armi e mandarlo in Libano??

anonimo - 30/03/2024 05:30

Mi spiace povero ragazzo , ho letto che i suoi organi sono stati donati questo gli fa onore , riposi in pace .

Pippo - 29/03/2024 04:35

Il peccato originale è molto semplice.
Gli permettono di 'pestare sul pedale' in maniera estesa, e le conseguenze sono: 1. che le poche sanzioni sono viste correntemente come 'fare cassa' e 2. morti e feriti sulle strade.
Anche oggi due morti, non ne vogliono sapere di 'regole', strisce continue semplici e doppie, distanze di sicurezza, limiti di velocità, strisce pedonali, obblighi di svolta, &C&C%C.
Il tutto per una fantomatica 'libertà' che neppure di fatto esiste, poichè, nello specifico in ambiente urbano con 'normale' traffico, andate tutti alla velocità madia di trenta all'ora se non anche venticinque.
E la maggior parte di chi controlla, ha solo esisgenze di pagnotta da portare a casa. L'ho potuto osservare in altro ambiente pubblico.
Ed i politici che scrivono le regole hanno l'esigenza principale di contentare non solo la signora Sicurezza, ma principalmente i loro clienti elettori, e cinicamente mettono in conto quei morti che 'statisticamente' diventano 'accettabili', normale amministrazione.
Ho frequentato per un pò la Francia, la sono assai più duri, su tante strade per cose che qui si chiudono occhi ed orecchi,
là vi levano il sonno.
E' anche un fatto di cultura generale e struttura sociale.
In Italia io dico che 'incidenti' che è possibile definire tali, sono pochissimi, i restanti sono tutta roba socialmente strutturale,
come fossero costruiti a tavolino,
naturalmente a vostra insaputa!

... - 28/03/2024 22:04

Lunedì sera è arrivato alla mia attenzione un giovane ragazzo del Ghana di 23 anni investito sulle strisce da un'auto che si è poi dileguata. Purtroppo le sue condizioni sono risultate gravissime e ieri e stato dichiarato cerebralmente deceduto. Cercando online ho trovato solo un piccolo trafiletto che descriveva l'accaduto e nessun aggiornamento successivo. Mi dispiace molto che gli organi di stampa locali, molto attenti di solito a questo tipo di storie, non abbiano trovato il tempo e/o lo spazio per raccontare una tragedia umana e una storia di inciviltà che ci dovrebbero fare riflettere.

Pagina facebook

Nicola Benedetto neurochirurgo
https://www.facebook.com/nicolabenedettoMD

Atlas - 28/03/2024 21:18

Hai voglia di mettere luci, dissuasori e quant'altro... Chi vuole "pestare" sul pedale se ne sbatte delle luci.

Senza nulla togliere poi a chi maneggia i vari dispositivi mentre guida!!!

L. - 28/03/2024 19:24


Pedone ucciso, donati reni e fegato
Il 25enne in morte cerebrale a Lucca
Lucca

Cronaca

Pedone ucciso, donati reni e fegato
Pedone ucciso, donati reni e fegato
Il 25enne in morte cerebrale a Pisa dopo essere stato investito sul viale Giusti
28 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA




LUCCA. Investito e ucciso sulla circonvallazione, attraverso la generosità del 25enne ghanese, senza fissa dimora, altre persone potranno sperare di tornare a una vita serena.
PUBBLICITÀ


Arrivato a Cisanello in morte cerebrale lunedì sera, Jamal Allhassan, ha donato reni e fegato. L’espianto è stato effettuato dall’équipe dell’Azienda ospedaliera. Sulla carta d’identità era indicato il consenso dato in vita alla donazione degli organi. La polizia municipale è in contatto con l’ambasciata del Ghana per procedere al rimpatrio della salma dopo aver informato del dramma i familiari del giovane immigrato.

Con il decesso del 25enne, in Italia da tre anni, l’ipotesi di reato contestata all’automobilista che era alla guida della Citroën C1 passa da lesioni gravissime a omicidio stradale. dopo essere stato investito sul viale Giusti
28 marzo 2024





LUCCA. Investito e ucciso sulla circonvallazione, attraverso la generosità del 25enne ghanese, senza fissa dimora, altre persone potranno sperare di tornare a una vita serena.
PUBBLICITÀ


Arrivato a Cisanello in morte cerebrale lunedì sera, Jamal Allhassan, ha donato reni e fegato. L’espianto è stato effettuato dall’équipe dell’Azienda ospedaliera. Sulla carta d’identità era indicato il consenso dato in vita alla donazione degli organi. La polizia municipale è in contatto con l’ambasciata del Ghana per procedere al rimpatrio della salma dopo aver informato del dramma i familiari del giovane immigrato.

Con il decesso del 25enne, in Italia da tre anni, l’ipotesi di reato contestata all’automobilista che era alla guida della Citroën C1 passa da lesioni gravissime a omicidio stradale.

Franco - 28/03/2024 14:09

Povero ragazzo, pare sia in coma irreversibile,prego per lui.

Immaginatevi anche sua famiglia lontana, povero ragazzo

Uno - 28/03/2024 14:03

Non ho letto alcun titolo roboante relativo a questo triste evento ,
il motivo è ovvio la persona uccisa era solo uguale agli altri cittadini lucchesi
al 99,9% , ma per alcuni giornalisti compresi quella percentuale infinitesimale sotto pelle è una giustificazione per non considerare questo fatto come un notizia degna di nota ......
VERGOGNA.....

onofrio - 28/03/2024 11:16

Vergognoso che un ragazzo di origini non Lucchesi, per ora nessun articolo o commento sui vari social dove è riportata la notizia di solidarietà.
Purtroppo è gravissimo.

Questa la società.Tutto nornale.

Ezia - 27/03/2024 21:30

Se poi è curioso e vuol sapere il numerino dell'energia cinetica che viene scaricata sulla povera vittima di turno...
Se va a 50 km/h, l'energia cinetica della scatoletta da due tonnellate è pari a circa 196MILA Joule,
se va a 70 km/h, quel 'numerino' va a 380MILA e spiccioli
Ma da quanto osservo quotidianamente sulle strade, per voi è roba veramente da pivelli, voi di certo c'havete i superpoteri la vista a raggi x e l'alabarda spaziale, insieme ai raggi fotonici del Comune di Lucca, noi pedoni stiamo tutti in una botte di titanio e kevlar,
no?!

... - 27/03/2024 20:45

La realtà quotidiana è che esiste una massa assurda che pesta sull'aceleratore neppure fossero dei dannati di un girone dantesco e quando va a 50 km/h, lo spazio di frenata, per una persona senza deficit e senza scomodare coefficienti di attrito, massa del veicolo ed accelerazione di gravità, è con il conto della serva 25 metri (venticinque), a 70 km/h è 50 metri (cinquanta)...
ha voglia di metter luci!
Poi sicuramente i fotoni (fotone: costituente elementare della radiazione elettromagnetica e quindi anche luce visibile) non le fermano certo la macchina!

.... - 27/03/2024 19:54
@

Vergognoso il silenzio dell'Aci di Lucca cHe dovrebbe promuovere la sicurezza stradale a Lucca. gli attraversamenti pedonali in circovallazione devono essere illuminati. STOP

io - 27/03/2024 17:55

Gli altri post della sezione

Ci vuole volontà !

Classico esempio del se si ...

Parcheggio anarchico

@Anonimik "Hanno fatti tut ...

Garby Corso Garibaldi.

Abbandono quotidiano di ri ...

Anarchia

Dentro porta Porta San Jac ...

sopraintedono

Porta lucchese del XVI sec ...